1. La cognata scopata


    Data: 10/10/2017, Categorie: Incesti, Autore: Tenebrous74, Fonte: EroticiRacconti

    Telefonata della cognatina sul mio cell. Lei mi chiede se posso scendere da lei per sistemare una presa di corrente del bagno che fa i capricci, e se posso andarci la mattina che lei resta a casa, le dico di si e l’indomani mi reco nel suo appartamento, i figli sono a scuola e il marito a lavoro, suono al citofono e lei mi apre, salgo le scale e lei mi accoglie d’avanti alla porta d’ingresso con addosso una magliettina e un paio di pantaloncini attillati. Dopo il saluto lei mi dice, siamo tranquilli soli cosi puoi lavorare senza nessuno che ti rompe; ci rechiamo in bagno dove bisogna sostituire la presa e le chiedo di staccare la corrente, mi metto a smontare la presa sotto un mobiletto, lei mi assiste sporgendosi e mostrando le sue tette, non posso far ameno di non vedere quello spettacolo, il lavoro è semplicissimo e veloce, finisco subito e lei mi chiede se voglio un caffè!?! Le rispondo di si e ci rechiamo in cucina; mentre lei prepara il caffè è di spalle e le fisso il sedere, il pantaloncino attillato mi mostra il suo bel culo e immagino come sarebbe bello accarezzarglielo e leccarglielo e il solo pensiero mi provoca un’erezione. Preparato il caffè lei si siede al tavolo e si accorge che ho un certo imbarazzo, poi mi fissa il pantalone e vede il gonfiore, quindi capisce che stavo fantasticando su di lei. Finito il caffè mi dice se posso dare un’occhiata anche alla presa che hanno nella stanza da letto, ci spostiamo e mi mostra la presa, io gli do un occhiata mentre ...
    lei si mette su letto e guarda quello che sto facendo, sistemo il tutto e mi siedo sul letto per collegare una lampada e controllare se tutto funziona correttamente, lei è dietro di me, si appoggia al mio braccio facendomi sentire le sue tette grosse e dure, io mi eccito e mi risale l’erezione, lei osserva il mio gonfiore e si struscia sempre più; io preso dall’eccitazione mi volto verso di lei l’afferro e la stendo sul letto, la bacio e le tocco le tette, poi le sfilo magliettina e pantaloncino, con la lingua inizio a leccarla, lei inizia a godere e a eccitarsi, le lecco prima le sue grosse tette e poi scendo le sfilo anche le mutandine e le lecco la sua figa depilata. Nel frattempo lei mi sfila i pantaloni, infila la mano negli slip e inizia a segarmi, io sono eccitatissimo e voglio penetrarla, mi tolgo gli slip le apro le gambe e penetro, come entra il mio pene lei ha un sobbalzo e lancia un urlo di piacere, il mio pene entra ed esce impetuosamente, mentre lei urla di piacere, voglio metterla a pecorina, le faccio cenno di voltarsi, vedo il suo bel culo e la figa bagnata, non resisto e inizio a leccare, poi infilo il mio cazzo dentro il culetto e la sbatto perbene, le sussurro che il mio sogno e di scopare lei e sua sorella insieme; lei gode e non mi risponde, la cavalcata continua fino a che le vengo dentro, poi resto in piedi sul letto, lei si volta e mi prende il cazzo imbocca, leccando per bene; voglio possederla ancora a pecora infilandogli il pene nella figa, la ...
«12»