1. La sauna


    Data: 10/10/2017, Categorie: Voyeur, Autore: lupus42, Fonte: EroticiRacconti

    ….era da un po’ di giorni che volevo prendermi un po’ di riposo e rilassarmi come si deve in una spa, cosi approfitto di un periodo di calma in ufficio per regalarmi due giorni di relax. Mi hanno consigliato questa spa sita all’interno di un ottimo hotel 5 stelle della zona, così mi inoltro per le varie stanze per farmi coccolare da mani sapienti e da trattamenti rigeneranti. A metà percorso dopo una serie di massaggi con oli essenziali mi consigliano di fare una sauna in modo tale da liberarmi di un po’ di tossine e riposarmi prima di passare ai trattamenti successivi. Non ho mai amato particolarmente le saune anche perché di solito sono luoghi molto piccoli dove a stento ci possono stare tre o quattro persone e il pensiero di sentire l’odore del sudore di qualcuno poco piacevole non mi attrae. Con mia grande sorpresa e diciamolo con sommo piacere in realtà si tratta di un bagno turco. La stanza è molto grande con piastrelle azzurre che ricoprono sia il pavimento che le pareti, il soffitto è parecchio alto ed al centro della stanza ce una modesta piscina fumante dove potersi immergere, cosi mi stendo su di un gradino mettendo sotto la testa uno degli asciugamani che mi sono portato dietro, e lasciando l’accappatoio appeso alla parete mi copro con un piccolo asciugamano bianco di soffice spugna, sono solo nella stanza anche perché essendo metà mattinata di un giorno feriale il centro è poco frequentato, chiudo gli occhi e mi rilasso cercando di non pensare a niente e nessuno ...
    lasciandomi cullare dal calore che proviene dalla piscina e dai vapori che la stessa emana. Non so quanti minuti siano passati nel dolce cullarmi del far nulla non so se mi sono addormentato o meno fatto sta che ho un sobbalzo quando sento dei passi pervenire dalla parte opposta a dove mi sono disteso, e li ti vedo per la prima volta, una bellissima signora bionda penso sulla 50ina sicuramente ben portati, probabilmente non ti sei accorta di me o forse si ma discretamente scendi un paio di gradini e ti siedi con aria un po’ spaesata guardandoti in giro. Sei molto seducente lo ammetto avvolta in un grande asciugamano anch’esso bianco che ti fascia completamente non lasciando intravvedere nulla delle tue forme che spero ed immagino generose, l’unico particolare che noto sono le tue infradito rosa con un grande fiore bianco al centro quasi a fare pandan con l’asciugamano. Sono certo che mi hai visto anche perché guardinga hai girato il capo quasi a 360 gradi per renderti conto dell’ambiente e di chi eventualmente forse presente. Ammetto di non essere una figura minacciosa o dall’aria sospetta per questo mi pare di scorgere un tuo gesto del corpo rassicurante sulla situazione. Intanto mi sono girato di lato per meglio osservarti fingendo di continuare il mio dormiveglia con gli occhi socchiusi continuo ad ammirarti piacevolmente. Noto i tuoi folti e corti capelli biondi scivolare umidi sul tuo viso, non sei truccata se non fosse per un leggero eyeliner scuro intorno agli occhi, ...
«1234»