1. Crociera (3° parte - 1) - L'iniziazione di Fausto


    Data: 10/10/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: crigio, Fonte: Annunci69

    1. Oggi, quarto giorno di crociera, sono sul ponte della piscina seduto ad un tavolino con Fausto. “Allora”, mi chiede, “che cosa hai fatto ieri? Non ci siamo visti quasi per niente!”. “Sono venuto qui in piscina a prendere un po’ di sole e a fare un bagno ”. “ e ?”. “E che?”. “Dai! Non mi dirai che sei stato tutto il giorno qui ad annoiarti! Non ci credo!”. “Beh, diciamo che, come oggi del resto, c’erano molte distrazioni”. “ e tu ti sei fatto tentare da qualcuna di queste distrazioni, giusto?”. “Eh eh! Che vuoi: la carne è debole!”. “Come immaginavo. Dai, su! Racconta!”, e dopo le insistenze del mio amico spiffero tutto, non solo sul giorno precedente con l’austriaco, ma anche sul primo giorno con i due turchi, descrivendo le mie esperienze sessuali in ogni dettaglio. “Trenta centimetri!!! Ma dici davvero??? E chi l’ha mai visto un cazzo così grosso!!!”, esclama lui. “Già! Chi l’aveva mai visto un cazzo così!”. “E gli hai anche spillato 300 Euro!”. “Ehi, un momento! Io non ho spillato niente a nessuno! Probabilmente, il mio modo di fare ha fatto pensare loro che facessi marchette. Oppure hanno tanti di quei soldi da potersi permettere di regalarne un po’ agli altri”. “E poi com’è che li hai chiamati? Orgasmi anali? TRE??!! E io che pensavo che fossero solo leggenda!”. “Macché leggenda! Sapessi che meraviglia, invece!”. “Ma, quindi, li può provare chiunque, secondo te?”. “Credo di sì. Se li provo io, non vedo perché non debbano provarli anche altri!”. “E anch’io, credi?”. ...
    “Suppongo di sì. Ma perché: non ne hai mai avuto uno?”. “N no ”, sussurra imbarazzato. “Ok, tranquillo. Succederà prima o poi”. Dopo una breve pausa, impiegata a perlustrare la zona, aggiunge: “Senti: non è che mi aiuteresti ad averne uno?”. “Di che?”. “Di orgasmo anale, no!”. “IO! Non vorrai mica che ti scopi??!!”. “No no, ma che vai pensando!”. Pausa. “A quello ci penseranno Christian e Fabrizio. Tu devi solo stare lì a dirigere la situazione a darci dei consigli su come fare ecco quello che dobbiamo fare per per farmi raggiungere un orgasmo anale ecco quello ”. Io lo guardo basito. “Ma dici davvero?”. “Sì, certo!”. Pausa. “Vabbè, dai! Lascia stare! Fa’ conto che non ti ho chiesto niente! Ma cosa mi è venuto in mente? Fare certe proposte ad un amico!”. “No, ehi, aspetta! Se proprio vuoi e va bene, dai!”. “Davvero??!! Grazie, grazie mille! Con i tuoi racconti mi hai messo una voglia addosso, che mi sono permesso di chiedertelo. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Non volevo metterti in imbarazzo e naturalmente sei libero di pensarci quanto vuoi”. “Ma sì, dai. Facciamolo! Tranquillo. Cosa si deve condividere con gli amici se non le belle esperienze?”. “Ok. Allora vado a cercare Christian e Fabrizio, e ti raggiungiamo nella nostra cabina, ok?”. “Ok. A tra poco”. Ah, quindi quei tre sono amanti abituali. Però: un menage a trois! Non ci avrei mai pensato! “Ma sì facciamolo!”, penso, “Può darsi che ci scappi qualcosa anche per me!”. Dopo circa mezz’ora ci ritroviamo tutti nella ...
«1234»