1. La vacanza


    Data: 10/10/2017, Categorie: Trio, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    La vacanza Ogni anno la mia fidanzata va ad una specie di raduno organizzatto da sue colleghe e colleghi. La cosa bella è che ogni anni questi si scelgono zone balneari in Sardegna, Sicilia, Abruzzo, Puglia.... Beh!!! Diciamo che si girano e rigirano l'Italia. Io sono sempre andato con loro ma è un paio di anni a questa parte che non riesco a prendermi le ferie che coincidono con quelle della mia ragazza e di conseguenza non posso partecipare ai loro “raduni”. Nei peridi in cui non possiamo vederci, non facciamo altro che mandarci messaggi di continuo e telefonarci ma questa volta la cosa sembrava un po' strana: pochissime telefonate, quando ci si telefonava il tempo era brevissimo per parlare, sembrava che lei andasse sempre di fretta, come mai? --- Dal racconto precedente non si deduce che io e la mia girl siamo divenuti una coppia aperta, in poche parole manca il racconto/confessione che sta tra questo ed il primo racconto pubblicato in precedenza --- Ecco intuito il motivo, la mia donna sicuramente se la stava spassando con quale uomo visto che lei era diventata una bella troietta da monta. Questo lo dico con certezza perchè adesso vi scrivo quello che, per sommi capi, ricordo della sua spiegazione dei fatti fatta da lei in persona e che, attualmente, durante questa mia scrittura, la mia fidanzata corregge i dettagli. Era una delle ultime sere, quando un suo amico andò a chiamarla in camera per scendere giù fuori dall'albergo per uscire e andare a cenare. La Anna non ...
    si aspettava che questo l'andasse a chiamare e quando bussò alla porta lei stava semplicemente in tanga e reggiseno ma non sapendo chi fosse alla porta, si mise l'accappatoio. Era Marco, un ragazzo ben messo fisicamente (ma non come me). Lui si scusò e gli disse che aspettava fuori. Anna invece lo costrinse ad entrare dentro la sua stanza ed aspettare che lei si vestisse. Lei avave voglia e non voleva altro che il suo cazzo, questo è da premettere!!! ...ma quando Marco, forse per onestà, disse che più in là c'era Onofrio che l'attendeva, Anna colse la palla al balzo e, affacciandosi nel corridoio, chiamò anche quest'altro. Quest'ultimo non era fisicamente bello come Marco ed aveva da poco compiuto diciotto anni ma a lei non interessava, voleva solo divertirsi... Ecco... tutti e due gli uomini in camera ad aspettare ad Anna che andasse in bagno a cambiarsi ma... piccolo imprevisto: cade ai piedi l'accappatoio e si ritrovano una stangona in tenga e reggiseno davanti agli occhi. Anna li fa mettere seduti sul letto e si inginocchia ai loro piedi. Gli sbottona i pantaloni a tutti e due che poi loro stesso portano giù completamente. Ad uno inizia a leccarglielo mentre con la mano sega l'altro uomo... Marco e Onofrio gemono mentre Anna porta il cazzo il più dentro possibile... Il letto era vicino e così la presero a braccio e la buttarono sopra. Anna mi racconta che uno si mise ai piedi del letto a stuzzicarle la figa mentre l'altro si portò col cazzo sulla sua faccia mettendosi in ...
«123»