1. Un sogno realizzato


    Data: 10/10/2017, Categorie: Incesti, Autore: IlTerzoConte, Fonte: EroticiRacconti

    Salve a tutti,mi chiamo Lorenzo , ho 23 anni e voglio raccontarvi come io e mia zia Emma siamo diventati amanti. Sono un ragazzo alto, muscoloso e ho un bel cazzone di 21 cm. Come potete presumere la mia vita sessuale,dati i miei attributi, non è mai stata vuota infatti ho avuto molte esperienze con altre ragazze della mia età, ma negli ultimi tempi avevo buttato gli occhi sopra una persona molto più speciale:mia zia Emma,la sorella minore di mia madre,difatti era uma ragazza di 28 anni con capelli biondi mossi,una terza di seno, 1m e 70 con un culetto da favola. Tutto iniziò una sera di giugno, eravamo entrambi nell' appartamento al mare che la nostra famiglia possedeva. I miei genitori non erano presenti perché in quei giorni erano ancora al lavoro in attesa che arrivassero luglio e le vacanze quindi erano rimasti in città. Eravamo solo io e lei, io ed Emma il mio sogno nascosto. Quel giorno notai con dispiacere che Emma era diversa dal solito e io che più che una zia la consideravo una sorella dato che siamo cresciuti insieme le chiesi:《 Ma oggi non c'è Massimo?》 Massimo è il fidanzato di Emma. Alla mia domanda all' inizio non rispose,ma poi scoppiò in lacrime《Quello stonzo mi ha lasciata per un altra!!!》. Io allora la abbracciai (aveva un profumo inebriante)e cercai di consolarla《Su tanto bella come sei non farai fatica a trovarne un altro e poi sai a me stava pure antipatico》. Lei continuò a sfogarsi ...
    con me racccontandomi come Massimo l'aveva tradita con una sua collega e cose così. Intanto il mio palo nell' averla praticamente sdraiata addosso stava cominciando a drizzarsi in maniera evidente. Lei lo notò e all' inizio mi chiese con aria lusingata :《Mi trovi attraente?》 Io non risposi,in quel momento pensai ORA O MAI PIÙ! Mi ci fiondai addosso,le nostre lingue si incrociarono in un bacio profondo e io le infilai una mano nelle mutande,sentii che era bagnatissima così la spostai e ci togliemmo i vestiti. Io iniziai a leccare la sua figa depilata, con due dita la penetravo e con la lingua stuzzicavo il clitoride. Lei gemeva e godeva poi disse :《Ora faccio anche io qualcosa per te 》. Così prese il mio cazzo e se lo mise in bocca iniziando un pompino favoloso,sentivo la sua lingua leccare voracemente la mia cappella. Quando stavo per venire sfilai il cazzo dalla bocca di Emma e lo infilai nella sua fica poi iniziai a sbatterla con vigore. Lei gemeva e urlava:《siiii così spaccano in due!Rompimi tutta ossiii!》 Non tardo' presto ad avere un orgasmo e anche io senza preavviso le sborrai dentro,tanto sapevo che prendeva la pillola. Finito di divertirci ci andammo a lavare e facemmo la doccia insieme. Quella notte dormimmo insieme abbracciati e lei prima di addormentarsi esclamò:《Ti amo Lore.》 Questo è il mio primo racconto quindi se volere farmi consigli usate la chat per i commenti. In seguito avrete la mia email.
«1»