1. Una gradita sorpresa


    Data: 11/10/2017, Categorie: Trio, Autore: mrfantasy, Fonte: EroticiRacconti

    Ormai il mio era un chiodo fisso, non godevo nemmeno più se non pensandola con altri uomini. L'estate mi sembrò un buon momento per tornare alla carica. Avevamo preso una mobile house in camping, i ragazzini erano sempre in piscina o per i fatti loro, io e lei andavamo a prendere il sole in riva al mare soli. Lei al sole, un po' distante da me che rimango sempre all'ombra. Io noto tutta lascena nnascosto dagli occhiali da sole: due con i racchettoni giocano vicino a mia moglie sdra iata, si vede che si mettono in mostra e quando lei si alza per andare a bagnarsi piegandosi in riva, il cenno di intesa tra i due è eloquente: uno in particolare le sta ammirando il culo, è chiarissimo. Tutto eccitato pensò di lasciare loro campo libero andando al bar. Torno, ma niente. "Coglioni" penso. Allora mi viene un'altra idea, mi propongo di spalmarle la crema. Lei è sdraiata sulla schiena e non vede che mentre le spalmò la crema guardò i due. Sono due sui 40 anni, al loro ombrellone ci sono le mogli, è una situazione difficile, mentre li guardo mi accorgo che stanno giocando male, il gioco si interrompe spessissimo e loro ormai senza pudore sono intenti a vedere la mia mano che accarezza l'interno coscia della mia signora. Ci siamo capiti, ma l'incanto si rompe quando mia moglie un po' sorridendo mi dice di smetterla. Mi alzò e passando vicino a uno dei due amici mi accorgodi una notevole erezione. Lo saluto, lui ricambia. La notte mi dico che o la va o la spacca, torno alla ...
    caricacall'argomento. Solita ritrosia all'argomento. Ma non mi arrendo e gioco il tutto per tutto. "Sarei tuo complice fino in fondo, tranquilla, e poi i due della spiaggia ti piacciono no?" Così le dico e lei:"Ma di cosa parli?" "eh no" penso "sei tu che ti devi scoprire" "Quei due che giocavano a racchettoni?" Ho giocato bene la partita "e brava la troia" penso" allora li hai notati". "Sì" ledico "bei tipi no? Dai che ti piacerebbe" lei mugola stimolata dalle mie dita mentre le le parlò, è visibilmente eccitata e non solo per le dita. E io:"Lo prendo per un sì, lascia fare a me". Il giorno dopo ero deciso più che mai, avvicinò i due compari che avevano già capito la situazione e gli dico la mia idea. Franco e Andrea. Mi rivolgo a Franco:"Ti presentò come massaggiatore, le dico che dei bravo e che il primo glielo fai gratis per prova, o ci manda a quel paese o te la scopi davanti a me o con me, vediamo come vuole lei. Al limite vi lasciò anche soli." E Franco:"Va bene ma c'è un problema, io voglio che partecipi Andrea, facciamo coppia noi due, non mollò il mio amico, ci tiene troppo a scomparsi tua moglie, pensa che ci avrebbe provato anche senza il tuo parere, caro cornuto" L'insulto era arrivato a freddo, determinato, mi aveva offeso ed eccitato insieme. "Porta domani sera tua moglie a questo indirizzo in città, le nostre mogli sono qui e non sospetteranno nulla. Sì a tua moglie il cazzo che vuoi, ma dal momento che entrerà in quell'appartamento e per la notte intera sarà la nostra ...
«12»