1. Vendetta al ragazzo traditore


    Data: 11/10/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: FSeed, Fonte: Annunci69

    Durante i primi mesi di università entrai a far parte di un gruppetto di ragazzi, tutti del primo anno come me. Andavo particolarmente d’accordo con Silvia (nome di fantasia) una ragazza del mio stesso indirizzo di studi. Passavamo molto tempo insieme, e così facendo entrai in buoni rapporti anche con i suoi amici, e conobbi il suo ragazzo Alessandro (nome di fantasia). Lui era un anno più grande di noi, non particolarmente bello, ma con due occhi verdi e i capelli castani all’ultima moda, per non parlare del fisico tonico frutto di anni a giocare a calcio. Ci sapeva fare con le ragazze, e più di una gli sbavava dietro in facoltà. Un giorno chiesi a Silvia se le dava fastidio il comportamento di Alessandro e lei rispose: “Se scopro che mi tradisce glie la farò pagare cara, vedrai” io pensavo che dicesse così per dire, ma qualche mese dopo successe il dramma. Silvia aveva letto alcuni messaggi sul telefono di Alessandro, scoprendo che non solo l’aveva tradita con un’altra, ma che si era fatto buona parte delle ragazze del suo corso. Non avevo mai visto una persona più incazzata di Silvia, voleva andare da Alessandro e spaccargli la faccia, ma una volta calmata ideò un piano per vendicarsi. “F. ho il piano perfetto per vendicarmi di quello stronzo di Alessandro. Però devi aiutarmi.” Ascoltai il suo discorso e rimasi a bocca aperta. “Questa settimana è il nostro anniversario e io avevo organizzato una cosa speciale a casa mia. I miei genitori non ci sono quindi è perfetto. ...
    GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Legherò Alessandro al letto, nudo e bendato, penserà di fare sesso con me ma voglio che ci vada tu al posto mio” “Silvia ma sei scema? Dissi io “non posso farmi scopare da Alessandro. E poi neanche lo sa lui che sono gay” “Proprio per questo è perfetto. Lui sarà bendato e neanche si accorgerà che sei te. Ti prego aiutami a fargliela pagare”. Io non sapevo cosa fare. Da una parte avevo l’opportunità di fare ad Alessandro quello che volevo, ma dall’altra avevo paura di essere riconosciuto e passare un guaio. “E se poi lui mi riconosce e lo va a raccontare in giro?” “Secondo te un tipo come Alessandro andrebbe a raccontare in giro una cosa del genere? Stai tranquillo F., fa come ti dico io. Ti do carta bianca con lui, puoi fargli quello che vuoi, tanto non me ne frega più niente di lui”. Tre giorni dopo andai a casa di Silvia per mettere in atto la sua vendetta. Aveva preparato tutto alla perfezione: le manette con cui legare Alessandro al letto, la benda, preservativi e lubrificante. Silvia mi disse che appena legato Alessandro lei sarebbe uscita di casa, così da lasciarmi da solo con il suo ragazzo. Poco prima dell’arrivo di Alessandro mi nascosi in camera dei genitori di Silvia. Sentii suonare il campanello, delle voci nel corridoio, e poi la porta di della camera di Silvia chiedersi. Passarono alcuni minuti e Silvia venne in camera da me. “E’ tutto pronto. Gli ho detto che mi sto cambiando. E’ già legato e bendato. Rendimi fiera di te” e con ...
«1234»