1. il piacere di essere esibita


    Data: 11/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: laubsx, Fonte: Annunci69

    Dopo quella prima volta in ufficio con l'avvocato R., scoprii che sapevo poco o nulla del piacere, quello vero, con lui ho iniziato un percorso che continua tutt'ora, che mi ha fatto conoscere aspetti di me..che non conoscevo. Dopo quella prima volta, la voglia di noi..era cresciuta in maniera esponenziale, i giorni in cui sapevo che l'avvocato R passava nel nostro ufficio, ci si dava appuntamento in qualche luogo affollato, per non destare sospetti e poi ci si nascondeva in un bagno, nel parcheggio, ovunque fosse possibile, per una sveltina.. ma non ci bastava. io sapevo che con la moglie aveva rapporti di routine, che non era per niente soddisfatto perchè era pura e semplice abitudine, con me..be..era tutta un'altra storia..vuoi l'età, vuoi per il brivido della trasgressione, per il gusto del proibito..ma con me erano scintille, e capivo chiaramente dalle sue contue erezioni, nonostante l'età matura, che non stava mentendo. Dovevamo trovare una soluzione, a casa mia non si poteva andare, la mia coinquilina non gradiva,in ufficio era un rischio, allora inventò un fantomatico corso di aggiornamento a roma, la moglie gli credette, e noi partimmo un venerdì sera per un we nella capitale. Arrivammo alle 20, prendemmo subito possesso della suite che lui aveva prenotato, appena varcata la soglia lui prese possesso di me, avevo appena messo giù le valige e lui come un gatto voglioso iniziò a struciare il suo grosso cazzo già turgido nel mio sedere, scopammo con calma, eravamo in ...
    vacanza e volevamo concederci il meglio. Mi prese a pecorina, schiaffeggiandomi ogni tanto, con il vestito sollevato e il perizoma solo spostato, e ,cosa che mi faceva impazzire, mi insultava, con le peggiori parole che gli venivano in mente,venimmo entrambi copiosamente, poi una doccia e fuori per la cena. Fu in quella sera che a R. venne l'idea, una dei quelle idee, che vengono quando il cazzo è duro.. e io non potei dire di no. L'idea era banale, ma io non resistetti.. per quel week end avevo portato la biancheria e gli abiti più succinti che avevo, premesso che un bell'uomo di 50 anni con una ragazza di 20 di certo non passa inosservato, anzi, suscitava molta invidia, mi chiese di esibire la mia bellezza in pubblico per lui.. Mi fece indossare una minigonna nera piccolissima, una maglia nera molto scollata e aderente, e dei tacchi vertiginosi, null'altro. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Niente gioielli, niente perizoma o reggiseno. Uscimmo dalla hall, mi accorsi subito degli scuardi affascinati del portiere e di un signore che attendeva la moglie all'ascensore, e questo mi eccitò, tantissimo. R mi chiese di camminare alcuni passi davanti a lui in modo da poter osservare lo spettacolo come gli altri, io ero gasata ed eccitata, mi stavo esibendo ed ero felice. Arrivammo al ristorante, la cena volò veloce, un cameriere in particolare mi mangiava con gli occhi..R mi disse -fai come hai fatto con me...fagli vedere lo spettacolo- la mia fica era un lago, accettai. R attese ...
«12»