1. L'artista


    Data: 12/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: roland, Fonte: Annunci69

    Sto sognando e nell'universo onirico sto attualmente occupando la mia personale sezione del Paradiso dei Nerd e sono a tanto così - avvicinando pollice ed indice cosicché a malapena ci potrebbe passare una carta velina - dallo scoparmi finalmente Buffy, the Vampire Slayer, quella piccola ammazzavampiri sta per prendere la purga, oh si! - mi sta guardando a gambe larghe e sta impugnando un paletto quando una voce dall’aldiqua mi strappa dalle grinfie di Orfeo. “Buongiorno”, mi saluta amorevolmente Ludovica, la mia ragazza in questa cornice temporale. Voglio tornare indietro! Buffy aveva appena spalancato le gambe e ora mi sta aspettando! E’ imperativo che torni indietro subito, vorrei ragionare con Ludovica e tornare a sognare, ma anche se chiudo gli occhi e li strizzo non avviene nulla, quindi li riapro. “Buongiorno”, le sorrido. Lei ridacchia ed ammicca verso il basso. Ho il pene decisamente in tiro, e lei sta assumendo che sia contento di vedere lei. Sorvolo sul fatto di essere solo stato pronto per Buffy. “Ti stavo sognando”, mento spudoratamente. “Sei un porco”, commenta lei, afferra il lenzuolo e mi scopre, rivelando i miei boxer di Lupin III, incapaci di nascondere alcunché della mia prepotente erezione mattutina. Lei afferra il mio manganello con decisione e lo strizza, poi si tira su, si posiziona a cavalcioni delle mie ginocchia e afferra con decisione l’unico mio indumento per tirarlo giù e liberare il mio membro, un punto interrogativo nel calmo silenzio del ...
    mattino. Non vorrei perché mi sembra quantomeno irrispettoso, ma mio malgrado porto le mani dietro la testa e mi rilasso in attesa di quanto lei sta per fare, sorridendole apertamente ed osservandola mentre lei, senza cambiare posizione, tira al meglio la coda di cavallo, si china e lo prende in bocca prima con circospezione, quasi assaggiandolo con diffidenza, poi leccandone l’asta, quindi lo fagocita con convinzione ed inizia ad andare su e giù con buon impegno. Ludovica ama incredibilmente succhiare l’uccello. Non sarò così presuntuoso da asserire che lei prediliga il mio, suppongo si tratti più di una predilezione in senso generale. Dal primo appuntamento è sempre stata incredibilmente generosa con le prestazioni orali, e non ha mai sprecato neanche una goccia di quanto è riuscita a spillarmi. Da quella prima volta al ritorno dalla discoteca, io appoggiato alla credenza della sua cucina e lei inginocchiata di fronte a me, me l’ha succhiato in ogni luogo dove ci siamo trovati ad avere un minimo di privacy: spiagge, cabine navali, viaggi in auto, il bagno dell’agenzia di viaggi dove lavora, una volta persino nell’ultima fila della galleria di un cinema durante l’ultimo spettacolo di un film non troppo affollato. È talmente brava e dotata da riuscire talvolta a farmi eiaculare in pochi, sapienti colpi, la sua morbida bocca calda e accogliente e soffice come la seta veramente troppo per un povero nerd come il sottoscritto. Me ne vergogno un pochino, ma neanche poi tanto. Per ...
«1234...14»