1. La sua famiglia parte 3: mia cognata porcella


    Data: 12/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: sam19, Fonte: Annunci69

    L’estate appena trascorsa (2009) mi ha regalato un’esperienza che a dire il vero spesso immaginavo nella mia mente ma, come spesso accade, mai avrei immaginato che si sarebbe realizzata, e proprio nel modo migliore. Come ho già raccontato, ho due cognate, entrambe sposate, sorelle maggiori della mia compagna Maria. Entrambe vivono nello stesso casale di campagna dei miei suoceri, in cui sono stati ricavati tre appartamenti, appunto uno a testa, mentre io e Maria abitiamo in città per motivi di lavoro e per scelta, almeno per ora. Gianna, o Giannina per tutti, è la secondogenita dei miei suoceri. Più grande di 5 anni rispetto a Maria, ha 35 anni, quasi 36. Alta 1,70, non è una bellezza estrema come viso, ma in compenso ha un discreto fisico. Capelli lunghi spesso legati in una coda, una buona terza di seno (dovuta anche all’uso della pillola anticoncezionale ), un bel culo non troppo piccolo e una bocca molto carnosa con le labbra che appena le guardi ti fanno pensare ad un bel pompino, non so se rendo l’idea. Frequentando spesso la casa dei miei suoceri, mi imbatto altrettanto spesso in Giannina e suo marito, spesso vado su da loro a bere qualcosa, a fare due chiacchiere o a cena. Delle tre sorelle, sicuramente lei è la più spigliata e sveglia, è quella che da ragazza ne ha fatte di tutti i colori, prima di sposarsi con il suo attuale marito. Era la classica ragazza un po’ ribelle, che l’ha data via già a 14 anni, insomma, che si è tolta i suoi sfizi quando e come ha voluto. ...
    Anche oggi non disdegna mai una battuta spinta o con doppi sensi evidenti, e non si fa troppi problemi a parlare delle sue cose intime. Tutto ciò unito al suo modo di stare in casa mi ha sempre eccitato molto, anche se non mi sono mai azzardato a far trasparire la cosa, però l’ho sempre guardata con particolare interesse e spesso ho fantasticato di scoparmela, o di quanto doveva essere porca. In casa Giannina porta sempre vestitini molto corti e leggeri in estate e pantacollant molto attillati e magliette strette in inverno. Le sue forme sono sempre molto ben visibili, e lei sembra non curarsene. Quando indossa i suoi vestitini cortissimi e leggeri le basta sedersi per mostrare uno spettacolo fantastico fatto di mutandine e perizoma trasparenti. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Dai suoi pantacollant è sempre evidente il solco della sua fica e le grandi labbra, spesso fuoriesce il bordo dei suoi perizoma che usa sempre, oltre ad essere ben visibile il segno del suo tanga che scompare nel suo culo burroso. Dalle sue magliettine strette sono chiaramente visibili i suoi capezzoli che non so perché, sono sempre duri ed eretti. Molte volte mi sono ritrovato con lo sguardo fisso alla sua fica sotto i pantacollant, ma appena me ne rendevo conto, distoglievo lo sguardo. Ero certo che lei se ne fosse accorta, e infatti ne avrei avuto la conferma. Un giorno della scorsa primavera ero al bar con mio cognato, suo marito. Ci stavamo bevendo un aperitivo con vino bianco, e si parlava ...
«1234»