1. il fine settimana dalla sua amica


    Data: 20/10/2017, Categorie: Trans, Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Il finesettimana dalla sua migliore amicaEra qualche giorno che non vedevo alexia ci eravamo sentiti solo per telefono non aveva fatto altro che dire che gli mancavo molto quasi mi stupii di questo. Mi venne un idea e le proposi subito di farci un fine settimana (tanto per stare un po’ di tempo insieme) in una città dove nessuno dei due era mai stato le proposi Firenze e lei accettò senza pensarci due volte. Era venerdì le dissi che saremmo partiti in serata il tempo di trovare un albergo su internet la sentivo allegra e pimpante al telefono mi disse che aveva voglia di divertirsi era stanca di lavorare. Vi racconto brevemente la sua vita: è arrivata dalla Colombia insieme ad una sua amica e per campare faceva la escort incontrando spesso a casa sua, ha conosciuto anni fa un il titolare di una azienda a cui dispiaceva molto il fatto che una persona molto intelligente facesse la escort e così gli ha incredibilmente offerto un lavoro, lei accettò di buon grado iniziando così una vita “normale”. Alexia mi ha raccontato che avevano cominciato a frequentarsi ma solo per un breve periodo erano incompatibili caratterialmente e cosi il loro rapporto divento solo datore-dipendente. La chiamai per dirgli che avevo prenotato l’albergo e sarei passata a prenderla intorno alle 18:30, era entusiasta, mi disse che la sua amica ci aspettava per cena e che aveva una sorpresa per noi. Andai a casa a fare una doccia e preparare la valigia mi rilassai guardando un po’ di tv disteso sul divano ...
    aspettando le 18.30. Ero appena arrivato sotto casa sua le feci uno squillo, senti aprire il portone mi voltai e la vidi uscire dal portone era una bomba sexy pronta ad esplodere, aveva uno spolverino che arrivava fin sopra al ginocchio, l’aiutai a mettere la valigia in macchina e ci scambiammo un bacio molto appassionato. Prima di entrare in macchina si tolse lo spolverino ed io rimasi a bocca aperta indossava un abito nero molto aderente di quelli allacciati dietro al collo con una scollatura non troppo vistosa ma che lasciava intravedere una parte di quel meraviglioso seno ero già eccitato come una bestia e le dissi: ”sei uno schianto” mi ringrazio dicendomi: “l’ho comprato oggi pomeriggio apposta per te non vedevo l’ora di vederti mi sei mancato molto” ci baciammo misi in moto pronti a partire per una serata che non dimenticherò mai.“alexia perché non mi parli di questa tua amica”“è una persona meravigliosa,piena di vita mi ha detto che ha preparato una sorpresa per noi stasera dopo cena,ma non voglio raccontarti altro vedrai sarà una serata pazzesca”.Arrivammo a Firenze intorno alle 20:00, passammo dall’albergo per lasciare i bagagli poi andammo a prendere la sua amica eravamo sottocasa, ci fece aspettare qualche minuto ma quando la vidi uscire dal portone mi venne un brivido lungo la schiena se ne accorse anche alexia che mi sorrise subito. “è una figa pazzesca” dissi, alexia scese dalla macchina per salutarla si abbracciarono molto calorosamente scesi anche io dalla ...
«1234...»