1. L'inizio della schiavitù


    Data: 20/10/2017, Categorie: trans, Autore: Drie, Fonte: EroticiRacconti

    A casa da solo…Finalmente potevo dare sfogo a tutte le mie fantasie. Accesi subito il computer inserii un cd con un film trans e iniziai a guardarlo. Ero nudo con addosso solo un micro-tanga femminile, disteso sul divano del salotto. Infatti ho sempre avuto la passione per gli abiti femminili ed ero sempre più attratto dai transessuali. Nel frattempo il film entrò subito nel vivo, una decina di transessuali e un uomo a fare la parte della donna nei classici film gangbang. Belle, alte e dotate. Mentre inculavano il ragazzo non potevo fare a meno di immedesimarmi in lui. Era il mio sogno, usato e umiliato da decine di trans. Inizia subito a masturbarmi ma subito iniziai a sentire il bisogno di essere scopato nel culo. Mi alzai con il cazzo già duro, incurante delle finestre aperte, perché, sebbene fosse ormai notte inoltrata, mi piaceva pensare di essere osservato e magari filmato mentre mi masturbavo. Corsi in camera a prendere il mio cazzo in gomma di fiducia e della vasellina. Tornai in salotto e questa volta mi sedetti ai piedi del divano. Lubrificato per bene il buchetto del culo ci piantai subito dentro il fallo. Un brivido di piacere… Attesi qualche istante per abituarmici e subito iniziai un lento e piacevole movimento con la mano che lo spingeva sempre più in dentro. Nel frattempo continuavo a gurdare il film: un trans con lunghi capelli rossi e un seno enorme stava scopando il fortunato ragazzo con gran foga; entrambi urlavano il loro piacere e io sempre più eccitato ...
    accelerai il ritmo e cominciai a gemere di piacere. Dovevo essere davvero molto preso dal film per non accorgermi di essere osservato da molto vicino. Tre uomini erano entrati in casa e osservavano la scena. Sentii improvvisamente una mano afferrarmi e tapparmi la bocca, non ebbi neanche il tempo di reagire. Minacciandomi con un coltello uno di loro disse con accento straniero: “E’ da parecchio tempo che ti osserviamo e visto che ti piacciono i cazzi abbiamo deciso di farti un bel regalino. Io e il mio amico ci divertiremo un po’ con te, e da stasera sarai la nostra troietta. Hai capito bene!?! Urla e ti giuro che passerai davvero una brutta serata.” L’altro si era già tolto pantaloni e boxer e si accosto vicino al mio viso. Uno sputo i colpi il viso: “Su! Che aspetti? Succhiaglielo” Non sapevo che fare, titubante iniziai a leccargli la cappella ma una mano mi spinse con forza più in fondo. Avevo il suo cazzo tutto dentro e lui nel frattempo mi scopava la gola con veloci movimenti del bacino. Uscito da me ebbi appena il tempo di respirare che subito il suo compare si precipito dentro.”Stesso trattamento grazie” Il suo cazzo era ancora più grande e in poco tempo mi ritrovai la gola piena di saliva, rischiai anche più volte di vomitare. La scena andò avanti per una decina di minuti che a me sembrarono ore. Ormai avevano i cazzi durissimi e io incominciavo ad eccitarmi, mi piaceva troppo essere abusato, non importa da chi. Il mio pena ancora mezzo floscio stava grondando e uno ...
«1234»