1. Spiando e…………….scopando Maria. - 2a Parte -


    Data: 26/10/2017, Categorie: Voyeur, Autore: Carlo “71, Fonte: EroticiRacconti

    QUESTA È VERA. Solo i nomi non sono veri. È passato poco più di un mese, dalla fantastica serata di sesso con Maria. Io, ho continuato a guardarla dal monitor. Lei non sì è più masturbata. Tutti i giorni o quasi, vedo il marito, che fa una veloce sveltina. Io penso “Magari lei sì aspetta che io la chiamo per la serata settimanale, promessa. Dovrei chiamarla!!!!!!” Poi penso ad un’altra alternativa. Farò avere a lei un messaggio sulla chiavetta. Mi metto al computer, preparo lo scritto e lo salvo nella chiavetta. Alle 23.40 esco di casa a piedi. Dopo 15 minuti, sto mettendo la chiavetta nella cassetta della posta di Maria. Il giorno dopo alle 11.50, mi suona il cellulare, è Maria: “Ciao Carlo...volevo chiederti, se settimana prossima ci possiamo vedere una sera……….giovedì Luca ( il marito ) sì vede con la segretaria, alle 20.00, fa rientro a casa verso le 22.30 – 23.00………..” Io penso “Che bello sarebbe fare sesso con Maria, quando nello stesso momento il marito fa sesso con la segretaria”. Sì concorda per giovedì. Finalmente è giovedì. Sono le 19.30. Io sono fermo in macchina, seminascosto fuori dalla casa di Maria. Sono le 19.40, quando vedo il marito uscire. Scendo dalla macchina e vado a suonare al campanello. Maria mi apre senza parlare, mi ha visto dal video citofono. Io entro in casa. Maria mi dice “Luca è uscito giusto ora”. Io sorrido e la guardo. Indossa un paio di jeans e una camicia. Io gli dico “Andiamo di la in camera?” Mi risponde “Facciamo qui. In camera ...
    un’altra volta.” lei intanto sì sta slacciando la camicia e se la toglie. Poi velocemente sì toglie i jeans. Ora indossa una sottoveste nera di pizzo e collant dello stesso colore. Poi va ad appoggiarsi al tavolo , le braccia sul tavolo, mostrandomi il sedere, con le gambe divaricate. Io, ancora vestito, mi avvicino a lei. Gli sollevo la sottoveste. Vedo che i collant sono dei autoreggenti. L’intimo sono delle culotte nero in pizzo. Comincio a stringere tra le mani le sue chiappe belle sode. Poi gli abbasso e gli sfilo dai piedi le culotte. Lei sì passa una mano in mezzo alle gambe e si masturba la vagina con 2 dita. Io nel frattempo mi libero dei jeans e dei boxer, rimanendo in maglietta polo. Con le mani vado sotto la sottoveste e le faccio salire lungo la schiena. Mi accorgo che non porta il reggiseno. Porto i palmi delle mani sui suoi sodi seni e inizio a palpeggiarli. Con il pollice e l’indice gli strizzo i capezzoli, fino a che li sento belli turgidi. Lei si dimena e ansima. Ho il mio sesso duro appoggiato al suo sedere. Lei si strofina contro. La giro e la metto seduta sul tavolo. Gli allargo le cosce e avvicino le mani alla vagina. Con due dita inizio a toccare e a massaggiare il suo clitoride. Poco dopo questo clitorire è bello eretto. Io alterno massaggi con le dita a leccate con la lingua. Ora lei ansima moltissimo s altrettanto freme. Io allora aumento il ritmo, alternando penetrazioni nella vagina, con la punta della lingua e con 2 dita. Non passa molto che Maria ad ...
«123»