1. THE DIANNA ROSS DREM-07 parte settima: RECLUTAMENTO DAL SERGENTE DIANNA ROSS


    Data: 07/11/2017, Categorie: Dominazione, Trans, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    rispetto sergente,si annoia,vede tanti giovani uomini nudi di fronte a lei..può taccarli..sodomizzarli con un dito o una mano come ha fatto con me..poco fa..e non le viene la voglia di farsi toccare da loro? Di farselo toccare con le labbra? Farselo prendere in bocca e lasciare che quei soldatini bianchi e neri le facciano un pompino,ogni tanto? ““Mi stai convincendo,ragazzo..vai avanti..“Allora..lei ha tutto il diritto di farsi fare un pompino ogni tanto ed io sono qui adesso..posso farglielo io quel pompino,Signore..e in cambio lei potrebbe chiudere un occhio su quel mio rapporto..”“In effetti un blow-job ogni tanto ci sta bene…mi hai convinto,soldato..io scrivo che sei abile e arruolabile e tu ora mi fai un bel pompino ingoiando tutto quanto alla fine..”“Certo,Sergente…subito..Mi inginocchiai davanti a lei,affondai il volto fra le sue gambe tornite,morbide,nere,profumate,lucide,le baciai e toccai,baciando a fondo..lei mi teneva la testa contro il suo sesso..si spogliò del cappello e della giacca,mi fece alzare e mi fece baciare le sue mammelle nere di transex,succhiai il capezzolo e baciai,succhiai e leccai,Dianna godeva,mi stringeva a sé e mi ordinava di continuare di leccare,baciare,succhiare..dopo mi spinse la ...
    testa di nuovo in basso,mi fece inginocchiare e già dalle sue mutande spuntava il serpente conosciuto,il cazzo padronale di Dianna,già ritto,duro,nero,forte,che sapeva di donna e profumi dolci,di carne e lussuria..Me lo spinse in bocca con foga,voleva godere,voleva sentire la mia lingua sulla sua cappella,baciarla,leccarla,succhiarla come prima i capezzoli neri..Baciando e succhiando lo accolsi tutto in bocca come ero abituato a fare,spompinai,succhiai,leccai, lei spinse il suo uccello dentro la mia gola,soffocandomi,facendomi poi respirare,sbattendomi il suo cazzo sul volto,sul naso,le labbra fino a rinfilarlo dentro e ancora succhiare,succhiare,spampinare come sapevo che a lei piaceva e infatti mi venne in bocca,sparandomi sperma caldo,bianco,denso,odoroso,duro..mi fece ingoiare,mi fece pulire il suo cazzo padronale e mi disse di aiutarla a vestirsi. Lo feci,la condussi in cucina per mangiare qualcosa. le preparai un sandwich ancora sudato e stravolto dal pompino. “Bravo,dolcezza,sei sempre il migliore a inventarti le storielle..questa era fantastica..bravo..ti meriti un premi..vieni qui ai miei piedi..così..bravo..a terra..così..bravo..baciami i piedi e masturbati..vieni sui mie piedini..e poi raccogli tutto con la lingua…
«123»