1. Io, il trans è I miei sogni perversi 2 parte


    Data: 10/11/2017, Categorie: trans, Autore: Jack 88, Fonte: EroticiRacconti

    È cosi mi ritrovai con quella cappella in bocca, era la prima volta che succhiavo un cazzo vero ( si in somma ho provato con un dildo durante I miei giochi solitari, Ma un cazzo in carne è un altra cosa) iniziai timidamente a lecccarle la cappella e scesi con la lingua lungo il cilandro di carne poi scesi sulla seroto leccandolo e lo presi poi in bocca, poi con la lingua tornai sul cazzo verso la cappella e poi lei mi prese la testa e via dritto I bocca.... inizia a pompare sempre più disinibito e eccitatissimo, pompai cosi forte che mi feci arrivare quel cazzone nero dritto in Gola ( mi sentivo in un film porno devo dire che un po in quei giochi solitari mi ero allenato al deepthroat e il senso di soffocamento mi eccitava a mille) cosi provai a farlo presi fiato e andai giu di nuovo in Gola lei capi il mio gioco e mi tenne la testa con forza.... resistetti un po poi mi tolsi dalla Gola e dalla bocca il suo cazzo grondante di saliva, ci giocai con la mano e la lingua, poi lei di nuovo mi spinse la testa e il suo cazzo in Gola trattenentomi la testa, le mie labbra ormai all'estemita piu vicina al corpo è il suo pene di 23 centimetri si stagliava dentro la mia bocca duro e grosso fino giu nella carotide, mi sentivo soffocare e il mio corpo sfrozava quasi il rigetto resistetti un po di più di prima, ma poi mi feci lasciare e lei sfoderò di nuovo il suo cazzo dalla mia bocca, ancora più grondante di saliva, sembrava una spada scintillante alle luci blue al neon di camera sua... ...
    Ero eccitatissimo la mia prima perversione si svogeva come nei miei più porci sogni (una donna col cazzone che mi dominava).... deciso che volevo di più andai io sicuro di me presi da solo il cazzo me lo infilai tutto in Gola ero io che decidevo, lo volevo dentro la mia fino in fondo, pompavo quel cazzone leccavo giocavo come una vera troietta.... strinsi le chiappe di lei e mandai giu quel palo eretto per la terza volta volevo resistere il piu possibile la premevo verso di me, si ci stavo riuscento respiravo dal naso mi veniva da tossire, e mi lacrimavano gli occhi mi sentivo soffocare e mi piaceva setivo il giocattolo di quella bellissima trans tutto dentro la mia carotide è lei mi inizio a sciaffeggiare e io rimasi li per un intero minuto poi lasciai andare, giocai un altro po, lei mi chiese se volevo farla venire, io ero quasi meravigliato e le chiesi se non ero bravo dato che ormai erano 10 minuti che la pompavo.... lei rise è mi disse che era bravo ero il suo troietto che sapevo come mantenerla eccitata Ma era ora di venire.... Io allora ricominciai ora volevo farla venire ero indeciso se riceverla in bocca o no, lei pero voleva divertisi con il mio cazzo durissimo e eccitato e cosi iniziammo un 69, i nostri corpi erano aggrovigliati etrambi succhiavamo leccavamo quasi simultanei un mix di perversa eccitazzione, il fatto che era perfettamente donna Ma con un uccello enorme mi metteva a mio agio in quella posizione, insomma si stavo ciucciando un cazzo ma lei aveva anche ...
«12»