1. Una vacanza particolare


    Data: 11/11/2017, Categorie: Incesti, Cuckold, Orge, Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    CAPITOLO PRIMO Se è vero che il destino di un uomo è predestinato dalla nascita ,io credo di essere nato cuckold. Da quando ho incominciato a sentire i primi impulsi sessuali, la mia più grande eccitazione o il mio più grande desiderio è stato quello di vedere due che scopano. Mi ricordo,. da, ragazzo, la ricerca di foto di copie che scopavano o dei primi filmetti super otto, tutti graffiati e mossi, che riprendevano lui che chiavava lei. Ancora ricordo il nodo alla gola che mi prendeva nel vedere quelle immagini e l’eccitazione che mi faceva raggiungere l’orgasmo solo guardando. Più tardi ,quando anch’io ho incominciato a scopare ,il piacere era logicamente grandissimo, ma il vedere gli altri che lo facevano, era forse ancora più appagante, Il termine per definire questo comportamento è , probabilmente vouyerismo , ma credo che sia una situazione che indichi la predisposizione, nel momento che cambia il proprio stato civile, al cuckoldismo. Forse proprio per questo mi sono sposato solo a trent’anni ,con una ragazza che ne aveva 18. Ci sposammo perché eravamo innamoratissimi uno dell’altra ed anche perché era in attesa di una bellissima bambina. Inutile dire che era una ragazza bellissima,con un corpo favoloso che a trentacinque anni ,quando inizia la svolta della nostra vita,aveva raggiunto quella maturità fisica che,secondo me ,rende la donna fisicamente insuperabile, perché,se ha avuto cura del suo corpo,ha solo migliorato il suo aspetto, eliminando spigoli,,incavi e ...
    magrezze che in un corpo, non ancora perfettamente maturato, esistono sempre. A quell’età , poi, se la donna ne è dotata,come la mia , esplode prepotente quella carica di sensualità che ti fa desiderare una cosa sola : possederla. Da quando siamo assieme io ho sempre lottato con il virus della gelosia ,perché a diciott’anni, vestendo da giovanetta ,con abiti corti , attillati,scollati che mettevano in mostra tutta la bellezza del suo giovane corpo,non poteva non attirare gli sguardi degli uomini. Poi da “adulta” ha continuato a vestirsi allo stesso modo ,seppur con abiti firmati,estremamente eleganti, ma altrettanto provocanti,che non potevano non eccitare la maggior parte degli uomini che l’incontravano Questo vederla sempre desiderata, all’inizio ,come dicevo,mi rendeva geloso,poi ,piano piano,ha preso il sopravvento la malattia che c’è in me ed ho incominciato, sempre più spesso,ad eccitarmi nel pensarla violentata da qualche cazzo mostruoso. Anche perché ,sessualmente, aveva un comportamento contraddittorio, perché ,durante i nostri incontri,si eccitava facilmente ,raggiungeva più orgasmi,ma non concedeva niente alla “lussuria “ quindi niente rapporti orali,niente rapporti anali ,qualche concessione ai dildo ,raramente qualche DVD porno, estrema attenzione che la bimba,che ormai cresceva,fosse dai nonni o profondamente addormentata ,nessun rapporto o confidenza al di fuori delle quattro mura o della stanza d’albergo ,quando viaggiavamo. Mai fatto sesso quando eravamo ospiti ...
«123»