1. La luna di miele di Laura


    Data: 12/11/2017, Categorie: Cuckold, Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    La luna di miele di LauraUn'estate, alcuni anni fa, ero andato in villeggiatura con mia moglie in una specie di villaggio composto da una serie di bungalow vicino ad una bellissima spiaggia. Avevamo prenotato per un mese intero ma, purtroppo, dopo circa una settimana, mi moglie, a causa del suo lavoro, dovette ritornare a casa con la promessa che sarebbe ritornata dopo una settimana, lasciandomi solo.All'epoca avevo una sessantina scarsa di anni ed ero in una discreta forma, anche se con un po' di pancetta. Infatti, il sesso con mia moglie era alquanto soddisfacente per entrambi, con lei che era alquanto rumorosa nei momenti di maggior eccitazione.Nel bungalow a fianco al nostro c'era una coppia giovane, 25 anni o meno lei, circa 30 lui. Erano in viaggio di nozze come scoprii più tardi. Li avevo osservati per bene in quanto lei era molto bella e spesso sola, soprattutto in spiaggia. Lei era mora, capelli a caschetto, occhi verdi, un bel seno, piccoletto e sodo, pure un bel culetto sodo. Stava spesso pure sulla veranda del bungalow da sola a leggere. Il marito usciva raramente dalle loro stanze, tranne forse, quando andavano al ristorante del villaggio e qualche pomeriggio, quando l'accompagnava in spiaggia.La mattina della partenza di mia moglie, dopo averla accompagnata alla stazione a prendere il treno per casa, rientrai al villaggio e, dopo essermi infilato un costume, mi diressi verso la spiaggia. Quando arrivai, c'era poca gente e vidi la mia vicina alquanto defilata, ...
    da sola, stesa sul suo telo, intenta a leggere. Mi avvicinai a lei.-”Posso stendermi qui accanto a lei?” chiesi educatamente.-”Prego, si accomodi, non mi dispiace un po' di compagnia” rispose. Al che stesi il mio telo accanto al suo e mi stesi.-”Come mai da sola?” chiesi-”E' che a mio marito non piace troppo stare al sole. Invece io mi sento come una lucertola, starei ore stesa sotto il sole” rispose, “E lei come mai da solo ?”-”Mia moglie ha dovuto partire per lavoro e ritornerà la prossima settimana” feci a mia volta, voltandomi verso di lei. Andammo avanti a conversare piacevolmente per un po'.-”Sa, vi ho sentiti quando fate sesso” fece ad un certo punto, diventando rossa.-”E le è piaciuto quello che ha sentito ?” dissi a mia volta avvicinandomi a lei.-”E' che siete alquanto rumorosi” fece a sua volta.-”Invece io non ho mai sentito alcun rumore provenire dal vostro bungalow” dissi, mentre delicatamente le facevo scorrere un dito attorno alla gola e poi scendendo verso il suo seno.Le venne la pelle d'oca e fu scossa da un brivido mentre i capezzolini le si inturgidivano, spingendo la stoffa del reggiseno. A quel punto continuai la leggera carezza attorno ad uno dei suoi capezzoli, mentre le prendevo in bocca l'altro con tutto il reggiseno. Sembrava di marmo.-”No, no, la prego, ci vedono” sussurrò, mentre rimaneva immobile, seduta.Ma io non smisi, anzi. Non potevo risponderle visto che avevo la bocca occupata a baciarle e mordicchiarle un capezzolo oltre la stoffa, mentre con ...
«1234»