1. Le Venti Foto


    Data: 13/11/2017, Categorie: Etero, Orge, Saffico, Autoerotismo, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    La testa pulsava in modo indecente, quasi volevo strapparmela dal collo.La vista era annebbiata ma intuii lo stesso che ciò su cui appoggiavo la guancia era il divano del salotto.Avevo i segni delle grinze del copridivano sul volto e la testa, adesso che ero in piedi, cominciò a vorticare.Ero ancora ubriaco. Non ricordavo quasi nulla.Nonostante non vedessi nessuno, intuivo che ci fosse ancora qualcuno con me in casa ma non avevo idea nè di chi fosse nè del perché si trovasse li.Il salotto era un macello. C’erano vestiti ovunque, bottiglie di vino sparse sul tavolo e un odore acre aleggiava diffuso. Potrei avere intravisto una pozza d’acqua ma non ne sono del tutto sicuro.E che cazzo era quel suono incessante??Mi accorgo che era il campanello. Mentre mi dirigevo alla porta mi resi conto che ero nudo. Usai il copridivano come lenzuolo/tovaglia e aprii la porta.Era la Signora Malpighi in vestaglia che suonava ripetutamente."Lei deve solamente ringraziare che rispetto i suoi genitori e sono delle persone per bene, altrimenti io stanotte avrei chiamato i carabinieri, i vigili e tutte le forze dell'ordine!!"Ancora imbambolato, rimasi muto cercando di apparire interessato al discorso."Lei si deve vergognare! Il casino che avete combinato stanotte è stato increscioso. Inoltre... si rende conto di questo? Lei è un pervertito!"La signora Malpighi dunque mi porse una fotografia scattata con Polaroid raffigurante un cazzo turgido."Questa me la sono ritrovata sotto la porta... ne sapete niente voi giovanotti?"*ferma il tempo*Ok... vi chiederete come ho fatto a ritrovarmi in questa situazione. Forse è meglio che torniamo indietro di qualche ora...*riavvolgi*
«1»