1. Il mio primo strapon


    Data: 22/11/2017, Categorie: Prime esperienze, Autore: poldino, Fonte: Annunci69

    Dopo l'incontro con Marcella, la mia vita sessuale era totalmente cambiata. Guardavo il sesso con altri occhi ma soprattutto con ben altri desideri. Avevo quindi bisogno di provare nuovamente quelle sensazioni, di sentirmi di nuovo pieno ed appagato, ma ancora non sapevo come soddisfare questo mio particolare bisogno. La figa mi piaceva ancora e, mentre scopavo con una mia vecchia fiamma, lei prese un vibratore realistico ed iniziò a succhiarlo mentre la stantuffavo per bene. Vederla succhiare quel dildo era meraviglioso e non nascondo che volevo succhiarlo anche io. Dovetti desistere perchènon sapevo come l'avrebbe presa. Vista l'eccitazione però, decisi che ne avrei comprato uno. Andai quindi in un sexy shop, ne cercai uno lontano da dove vivevo per evitare occhi indiscreti. Cuore a mille e milioni di pensieri "faccio bene?" "e se poi non mi piace che ne faccio? dove lo butto?". Bussai e la porta si aprì subito. Vidi questa signora sui 45anni, ben curata, un pò in carne, seno prosperoso, attenta a guardare il computer e le telecamere a circuito chiuso. Non ero mai entrato in un sexy shop e vedere tutti quei dvd porno di vario genere iniziava ad eccitarmi. Indugiai nel reparto dvd trans, cercando qualcosa che mi ricordasse Marcella e la signora se ne accorse sorridendo. "cerca qualcosa in particolare?" "stavo dando solo uno sguardo ai dvd, grazie. in realtà cercavo un vibratore" "certo certo, in fondo al corridoio sulla destra" disse quasi scocciata "dove, di qua?" si alzò ...
    e mi accompagnò. "ecco qui ci sono tutti i sex toys, lei quale cerca?" iniziai a balbettare, ero nervoso e la signora lo capì "mi ha sgamato" pensai "ne vorrei uno realistico" "ecco ci sono questi da 16cm e questi altri da 22" e mentre me li esponeva ne prese uno da 22, lo tolse dalla confezione e me lo passò sotto gli occhi per mostrarmelo. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); "Ora lo succhio" pensai, in realtà le dissi che era molto bello e sembrava un cazzo vero. "si molto realistico, molte donne lo comprano, è un articolo assai richiesto, piacerà sicuramente a sua moglie" "non sono sposato" "cazzo l'ho fatta davvero grossa" pensai "ho capito, serve a te, mi eri sembrato un pò gay" "ma no io non sono gay!!!" le dissi e le iniziai a raccontare la mia esperienza con Marcella, nei minimi dettagli, tanto eravamo soli in negozio. La signora si sciolse e prendemmo confidenza. "meno male" pensai, mi ero davvero tolto un macigno, avevo bisogno di raccontare l'episodio di Marcella a qualcuno. Non mi ero accorto ma mentre raccontavo avevo in mano quel vibratore e lo accarezzavo dolcemente, lo segavo, lo desideravo tutto dentro. La signora non ci pensò su due volte e mi fece vedere una cintura con uno cazzo di gomma, uno strapon. "ti piace?" chiese sorridendo "e cosa è sto coso???" chiesi incuriosito. "Aspetta qui e non ti muovere!" mi ordinó. "e non fiatare!" Tornò dopo poco, era vestita come prima, non capivo. Si avvicinò a me e disse "ora mettiti in ginocchio ed alzami la gonna!" ...
«12»