1. ANNA VEDOVA ZOCCOLA ( 1a PARTE)


    Data: 27/11/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: bartoky1973, Fonte: Annunci69

    Anna era vedova ormai da 5 anni, e ancora non era ancora riuscita a farsene una ragione, Matteo il povero marito era improvvisamente mancato a soli 56 anni, uno schianto tornando a casa dal lavoro, l'asfalto viscido, un sorpasso un pò azzardato e l'auto che sbandava uscendo di strada schiantandosi contro quell'unico albero a bordo strada. L'impatto fu tremendo e non lasciò scampo al povero marito, successe tutto in un attimo, l'unica cosa fu che i medici le dissero che non soffrì, l'urto fu talmente forte da ucciderlo sul colpo. Si erano sposati giovani, lei rimase incinta a nemmeno vent'anni, ad Andrea primogenito seguirono a distanza di due anni Carla e Monica, gemelle. La loro fu un'esistenza tranquilla e benestante, condita dal tanto amore che Anna aveva per suo marito e una tranquillità economica dovuta dal lavoro di dirigente presso quella multinazionale che nel corso di alcuni anni lo portarono a scalare rapidamente i vertici dell'azienda fino a quel posto da vice amministratore che spesso lo portava in giro per il mondo. Anna aveva pazientemente allevato i figli, soffriva delle sue assenze, ma tutto l'amore che provava faceva in modo che quelle lontananze fossero placate dai ritorni, quando poteva dare libero sfogo alle sue voglie soffocate, così che la prima notte che faceva seguito al ritorno del marito erano delle vere e proprie nottate di sesso sfrenato, dove lei dava sfogo a tutti i suoi desideri nascosti. Era innamorata del marito come il primo giorno, e mai ...
    aveva pensato di tradirlo, anche se le occasioni non le erano certamente mancate, ma lei profondamente legata a Matteo, reprimeva i suoi appetiti sessuali da sola, penetrandosi spesso con dei falli o vibratori finti che le procuravano si del piacere, ma era ben distante dalla soddisfazione come la intendeva lei. Al suo povero marito lei mai aveva nascosto i suoi appetiti sessuali, e lui da uomo navigato, ben sapeva che da solo non riusciva a calmare i bollori della signora, e di tanto in tanto organizzava degli incontri furtivi a tre, dove nel loro letto finivano dei prestanti giovani che sollazzavano la moglie e nel contempo pure lui. Quegli incontri a tre soddisfa vano appieno Anna, ma anche per Matteo erano piacevoli, in quanto lui traeva beneficio nel vedere la moglie posseduta da giovani pieni di energia e qualche volta pure ben messi, cosa che alla signora faceva enormemente piacere. Anna era esigente in fatto di dimensioni , in quanto abituata da sempre comunque al membro di tutto rispetto di Matteo, lei amava definirlo il suo bel cazzone, e dopo anni ormai di intense penetrazioni i suoi orfizi non avrebbero certamente accettato qualche pene di modeste misure. Matteo dal suo canto, nei suoi ricorrenti viaggi all’estero, spesso se non addirittura oramai sempre cercava piacere tra le braccia di qualche bella ragazza che si prostituiva attratta dal portafoglio gonfio, e che sapientemente sapeva darle quel piacere intenso che con la moglie veniva meno dalla monotonia, e non ...
«1234...8»