1. Io e l'amica di mia moglie


    Data: 27/11/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: Grinio, Fonte: EroticiRacconti

    Io e mia moglie siamo sposati da circa 5 anni, abbiamo entrambi 37 anni, e abbiamo un bellissimo rapporto, sia fuori che dentro io letto. Io sono un libero professionista e lei lavora in negozio di articoli per la casa, e spesso mi capita di andarla a trovare durante le ore di lavoro. C’è da dire che c’è una sua amica mi fa fare dei pensieri molti erotici, lei ha un gran bel sedere, che ogni volta che la vedo, non posso fare a meno di guardarlo, visto che si mette sempre leggings attillati che lasciano intravedere tutto quel bel sedere, non nascondo che qualche volta nel mentre scopo con mia moglie i miei pensieri andavano sul culo dell’amica. Un giorno, come tanti altri, passo a trovare mia moglie, solito caffè e solite battute, prima di andare decidiamo con mia moglie cosa avremmo mangiato la sera, allora le dico “vado a prendere un po’ di carne e l’arrostiamo sulle brace in camino”, “Uhhmmm ottima idea” mi rispose, quando ad un certo punto sentì “Uhmmm, buona anch’io ho voglia di carne arrostita”, chi era, era l’amica di mia moglie che si trovava li, la salutammo e senza alcuna malizia le dissi “se vuoi stasera sei ospite nostra non c’è nessun problema, vero amore?” e mia moglie “si dai vieni a casa nostra così passiamo una serata tranquilla”, e lei “Ok ci sto”. “Allora vado a fare la spesa e prendo un po’ di insalata da fare come contorno”, l’amica di mia moglie risponde: “visto che io oggi pomeriggio sono libera vengo un po’ prima così ti aiuto a preparare”, dico Ok e ...
    vado via. Alle 18:50 sento suonare al citofono, era l’amica di mia moglie, le apro il portone e la faccio salire, ci salutiamo lei si togle il giubbotto, io da gentil’uomo lo prendo e le metto sull’attacca panni e mi dirigo in cucina a preparare il camino per arrostire la carne. Giunto in cucina lei mi chiede dove sono le tovaglie per preparare la tavola, io le indico il posto e lei prepara la tavola, finito mi dice che prepara l’insalata, le indico il tutto e lei si mette a preparare l’insalata. Tutto ad un tratto mi voltai e le guardai il sedere, che a me faceva impazzire, allora preso dall’eccitazione, senza nemmeno immaginare quale sarebbe stata la sua reazione, mi avvicinai al lavandino dove lei era intenta a preparare l’insalata, come se nulla fosse mi misi dietro di lei e con la scusa di dover prendere un bicchiere dal pensile che stava sopra il lavandino, le appoggio il mio cazzo, ormai in tiro, sul duo sedere, lei si girò di scatto, io pensai “cazzo che figura di merda che ho fatto e adesso che faccio?”, invece lei mi fece un sorriso e continuò a preparare l’insalata. A quel punto, il sangue mi salì al cervello e continuai a strofinargli il mio cazzo duro sul suo sedere, quando lei iniziò a muoversi allora iniziai a baciarla tutta sul collo e incominciai a toccarle il seno fino a scendere giù per la sua fica, gli infilai la mano dentro e la sentì che era tutta bagnata, le abbassai i pantaloni, lo stesso fece lei con me stringendomi forte il cazzo con una mano, a questo ...
«12»