1. La cena


    Data: 02/12/2017, Categorie: Trio, Autore: gostwriter, Fonte: EroticiRacconti

    …..ti chiamo al telefono per invitarti a cena logicamente accompagnata da tuo marito con il quale abbiamo instaurato un bel rapporto di amicizia e complicità, mi rispondi entusiasta dell’invito e che non vedi l’ora di venire a cena nella mia modesta casetta cosi fissiamo l’appuntamento per sabato sera. Mi preoccupo di preparare una cenetta leggera e gradevole a base di pesce essendo io pugliese amo particolarmente il pesce. Così mi adopero per preparare degli antipasti leggeri, ( n.b. so cucinare veramente ehhehe), arriva sabato ho preparato una bella tavola imbandita per noi tre ho messo il prosecco nel ghiaccio e trepidante aspetto là che voi arriviate. Puntuali suonate al mio citofono e da bravo padrone di casa vi accolgo sull’uscio, ciao A. sei bellissima smack due amichevoli baci sulle guance, saluto anche tuo marito con una poderosa stretta di mano e vi faccio accomodare in salotto, sei semplicemente bellissima e super sexy, indossi un vestitino rosso molto scollato senza reggiseno che mette in evidenza il tuo seno accattivante, un paio di stivali molto alti con tacco 12 neri fin sotto il ginocchio e delle calze velate nere ricamate sicuramente autoreggenti, ci accomodiamo sul divano e vado a prendere gli aperitivi, ho preparato delle tartine piccole e gustose alcune mozzarelle e delle olive accompagnate da un bel martini preparato da me. Parliamo del più e del meno anche se i miei occhi sono completamente attratti dalla tua sensualità e dal tuo modo provocante e sexy ...
    di porti, è un piacere per gli occhi e per il mio cazzo visto che sono seduto sulla poltrona di fronte a te, vederti accavallare le gambe ed eccitarmi nel notare le tue autoreggenti, del resto tu non fai nulla anzi al contrario con movenze sexy accavalli le gambe lasciandomi ammirare il paradiso. Bene passiamo a tavola io e tuo marito siamo seduti di fronte mentre tu al centro così da avere sotto controllo la situazione hehe, passo con gli antipasti ho preparato degli scampi al ghiaccio e dei gamberetti alla salsa rosa, da bravo padrone di casa servo io cosi quando mi accosto a te per metterti nel piatto un po’ di gamberetti inevitabilmente faccio cadere l’occhio nella tua scollatura, non faccio nulla per non farmi notare nell’ammirare il tuo decoltè anzi commento le tue prosperità, tuo marito scatta qualche foto mentre guardo eccitato le tue tette dai capezzoli già duri, ops scusa A. ho fatto scivolare un pò di salsa rosa sulle tue tette, pulisco io scusami, a dire il vero l’ho fatto di proposito, cosi mi piego e con la lingua lecco la salsa rosa dalle tue tette, che porco che sei T. mi dici sorseggiando dell’ottimo prosecco e ridendo mentre io continuo con la lingua a leccarti le tette, aspetta mi dici, sicuramente sei già bagnata cosi alzandoti in piedi fai scivolare giù il vestito, dai cosi puoi pulirmi meglio mi dici, intingo le dita nella salsa rosa e ti spalmo per bene i seni stando attendo a riempire i tuoi capezzoli, passo subito a succhiarli sentendo nella mia bocca ...
«123»