1. La seconda volta


    Data: 02/12/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: amocollant, Fonte: Annunci69

    I miei precedenti racconti di vita vissuta spero che siano stati di vostro gradimento,passo quindi a raccontarvi il mio secondo incontro.Preciso sempre che si tratta di fatti realmente avvenuti e che non sono frutto della mia fantasia. Sono passati venti giorni dal mio incontro con Paolo e fremo per incontrarlo di nuovo,ma devo aspettare un suo messaggio che non arriva mai.Finalmente arriva e l'appuntamento è per il giorno seguente sempre di primo pomeriggio e mi da anche le indicazioni;parcheggi,giri intorno alla casa e trovi la porta che da sul giardino aperta.Arriva il grande momento e mi preparo;collant,ciabatte e intimo sono già da lui,ma decido di cambiare e devo assolutamente provare il mio nuovo acquisto.Si tratta di un bel plug rosa di 10 centimetri di circonferenza che ho comprato nel sexy shop dove mi rifornisco di solito.Sono molto eccitata e decido di rischiare una cosa che non avrei mai fatto prima.Prendo un paio di collant neri 20 denari,li foro sul davanti per fare uscire il cazzo,mi infilo il plug,indosso gli slip che la mia donna si è tolta quella mattina e poi i collant per tenere fermo il plug poi completo tutto con jeans e scarpe sportive.Scendo le scale e forse per il mio timore mi sento addosso gli occhi di tutti anche se il plug non si nota da fuori...ma dentro si sente molto bene e i collant si intravedono appena tra i jeans e le scarpe.Salgo in macchina e i chilometri che ci separano sono di assoluto godimento anche se il timore per quello che sto ...
    facendo non nè vuole sapere di andarsene.Arrivo da lui con il cazzo che tira nei jeans e si vede chiaramente che è duro;giro intorno alla casa dove c'è assoluto silenzio.Mentre sto per entrare in casa dalla porta sul giardino sento una voce femminile che mi apostrofa “Senta,lei è l'amico di Paolo?”.Rimango immobile per lo stupore sentendo quella voce e a fatica mi giro verso l'orto dove fa capolino una signora anzianotta che mi fissa;capisco che è la cognata,ma dentro di me monta la rabbia perchè non doveva essere li.Cerco di apparire normale e farfuglio “Salve,si sono l'amico di Paolo..è in casa?” e lei “Sta facendo la doccia ma penso che abbia quasi finito”.Nel dirmi quella frase si è avvicinata a me e riconosco il camicione e le ciabatte che indossati da lei stanno decisamente meglio.E' piccolina,grassottella con tutti i capelli bianchi,molto sciatta e dimostra molto di più dei 64 anni che Paolo mi ha detto e completa la sua “tenuta da orto” con dei collant color carne molto dozzinali con una marea di fili tirati,un cappello di paglia e dei guanti da giardiniere.Mi sta squadrando e io mi sento a disagio con un plug infilato nel culo a pochi passi da lei ma allo stesso tempo la mia eccitazione sale sempre di più.”Nessun problema”dico io”Lo aspetto qui”.Lei torna verso l'orto e mi dice”Venga che le faccio vedere che bell'orto che ho”e mi fa cenno di seguirla.La mia eccitazione è ormai alle stelle e la mia fantasia vaga anche a pensare un bell'incontro a tre anche se lei non è ...
«123»