1. La palestra


    Data: 03/12/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: lothar, Fonte: EroticiRacconti

    L'estate era ritornata,la relazione tra me Marina si era cementata,consolidata,ormai non potevamo fare a meno uno dell'altro,lei adesso aveva 67 anni,donna ancora desiderabile,ore di palestra,saloni di bellezza,massaggi,farm,insomma gli uomini al suo passaggio strabuzzavano gli occhi. Ma lei era solo mia,io ero l'unico uomo della sua vita,ma la sua bisessualità le facevano portare ancora nel suo letto(anche nel mio a volte) donne di ogni età, che lei riusciva a convincere con una certa facilità,vedevo queste pendere dalle sue labbra,le consumava nel nostro letto,poi pian piano,le lasciava andare,Roberta era colei che ancora si poteva definire amante,sia per lei,che per me. Quell'estate conobbe una sua cliente che gli aveva fatto perdere la testa,ma il suo incessante corteggiamento ebbe i suoi frutti,tanto che sfociò in un giro in barca di una settimana,così una bellissima 40enne bruna,alta 175,gran sedere,e un gran seno s'imbarcò con lei per una settimana di sesso,lasciando a me la possibilità di fare quello che volevo con le altre,ed a Roberta la gestione della palestra molto frequentata. Giorni prima Roberta dopo la separazione con Alex mi aveva chiesto alloggio,dormiva da me da 2 giorni,ma non nella sua camera,ma nel mio letto.Una mattina che mi trovavo dalle parti della palestra andai a fargli visita,nella sua tuta attillatissima era uno schianto, spiegava l'esecuzione di un esercizio per i glutei ad una ragazza non bella,quando mi vide si avvicinò chiedendomi il perchè ...
    della visita,le dissi che ero nei pressi e volevo vederla,prendemmo un caffè,ma i miei occhi trovarono una donna impegnata nei suoi esercizi,Roberta accortasi della cosa tenne a dirmi..è una lesbica,non gli piacciono gli uomini...ma a me piace lei..le rispondo,...non hai nessuna possibilità,a meno che... ameno che?..non gli porti una donna giovane,lei avendo 48 anni,le piacciono giovani,più giovani sono più sono le possibilità di vederla condividere un letto con una lei che scopi con un uomo in sua presenza...misi in moto il mio cervello,e subito pensai a Lucia Uscendo presi il telefono e la chiamai,ci demmo appuntamento a casa sua,quando arrivai trovai lei con una maglia che le faceva anche da gonna,e sua madre in un copri costume trasparente che copriva il suo mini-costume. Mentre sua madre preparava il caffè,le spiegai la situazione della donna vista in palestra,e preparammo il piano,che consisteva di andare in palestra fare amicizia,fargli capire che ci stava,ma c'era l'intoppo di un uomo,lei ne fu entusiasta,ma poi mi disse..adesso però scopati mia madre,ha voglia,vi lascio soli,con l'altra non temere due giorni e sarà nostra. Bevemmo il caffè,sua madre aveva la bava alla bocca,guardava sempre tra le mie gambe,la sua lingua era sempre fuori, la passava tra le sue labbra continuamente,e come sua figlia ci lasciò per prepararsi ad uscire...è molto che non ci vediamo...e si sarà un mesetto...no un mese e mezzo,lo so perchè è da tanto che non faccio sesso..infatti suo marito ...
«123»