1. La prima volta


    Data: 03/12/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: ethan, Fonte: Annunci69

    08/11/2008 La prima volta La luce esterna illuminava la camera da letto proiettando alternativamente luce e ombra attraverso le stecche delle persiane. Uno sguardo alla sveglia posta sul comodino per scoprire che era già tarda mattinata. Ethan si alzò pigramente dal letto dirigendosi al bagno, per finire poi sotto l’acqua tiepida della doccia. Dopo un’abbondante colazione, si catapultò come il solito in giardino a prendere il sole. Faceva così da quando era iniziata la bella stagione, un’oretta la sera dopo il lavoro e intere giornate nel fine settimana nell’attesa di uscire con gli amici la sera. Non per niente vantava di un’abbronzatura degna di una vacanza caraibica. Era una domenica degli inizi di settembre, bella e soleggiata ancora carica della calura del mese appena passato. Gli unici suoni udibili erano il canto degli uccelli appollaiati sugli alberi al riparo del caldo e il gracidare dei grilli. Era in compagnia di un buon libro, aveva letto diverse pagine, ma non riusciva a concentrarsi nella lettura. La sua mente continuava ad andare sempre in unica direzione. Direzione che aveva cercato più volte di correggere e che quel giorno ossessivamente affiorava di continuo. Pensiero che si manifestava visibilmente gonfiandogli il costume sul davanti. Nulla di preoccupante considerando che i vicini non c’erano come il solito. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Come qualche volta era accaduto, il pensiero di poterlo fare lì fuori, contribuiva ad alimentare la sua ...
    eccitazione. Un’occhiata in giro per sicurezza e poi con fare scaltro tirò fuori dal costume l’ormai gonfio membro. Provò piacere sentendo il calore della crema abbronzante scaldata dai raggi solari versata sulla carne viva appena esposta, avrebbe reso il tutto ancora più piacevole. Cominciò ad accarezzarsi dolcemente, dapprima il gonfio glande poi il resto del membro, spalmando la crema che esalava profumo d’estate. I movimenti aumentarono un pochino insieme al respiro, ritmicamente, fino a che il desiderio non divenne troppo grande e impossibile da contenere. Il liquido bianco e caldo schizzò un po’ sul ventre e il petto glabro e un po’ colò lungo il membro bagnando lo scroto e l’interno delle cosce. Il respiro si fece più calmo, assaporando quegli istanti d’intimo e clandestino piacere. Era bella la sensazione di trovarsi quasi completamente nudo all’aria aperta, trasgressiva e allo steso tempo liberatoria. Si asciugò alla bene meglio, il resto lo avrebbe fatto l’amico sole in pochi minuti. Riprese il libro momentaneamente abbandonato minuti prima sotto lo sdraio per continuare la lettura. Passarono alcune ore poi lo stomaco reclamò. Stava consumando il pranzo davanti al computer, quando girovagando per la rete si imbatté in una delle tante rubriche piene zeppe di annunci per incontri per adulti. Nessun dubbio su quale categoria cominciare a esaminare. Donna cerca uomo. Gli annunci si assomigliavano. Quelli accompagnati da foto esplicite, mettendo in mostra corpi giovani e ...
«1234»