1. Lei; il sogno della mia gioventù divenuto realtà


    Data: 04/12/2017, Categorie: Prime esperienze, Autore: Siculo82, Fonte: EroticiRacconti

    Buonasera seguo da molto il sito e i suoi racconti e dopo un pò di titubanza voglio raccontarvi l'esperienza che ho sempre sognato e finalmente si è realizzata.Dovete sapere che io sono di un piccolo paese della Sicilia piu' profonda dove tutti ci si conosce da sempre, e io da sempre conosce una donna oggi over 50 che fin da quando avevo 16-17 anni era il mio sogno piu'nascosto.Sono sempre stato attratto dalle c Milf o Cougar ma forse perchè in realtà in tutte rivedevo lei e mai vi giuro sono stato con una di loro perchè forse alla fine solo lei volevo.Oggi ne ho 33 e lei come vi dicevo è piu verso i 60 separata dal marito da anni ormai, ma ancora oggi è davvero forse la piu' bella donna del paese a cui le ragazze molto piu giovani fanno un baffo; un metro e 70; capelli ricci, un viso da 10 anni di meno e un 4 di seno da favola; come sempre la guardava da lontano e vi possono dire che ogni volta che mi parlava ero quasi imbarazzato; quante notte a sognarle e quanto "sesso virtuale" in bagno con lei protagonista; quante volte facevo sesso con altre ma era lei li con me; un sogno appunto fino a un anno.Un un anno fa infatti ci incontriamo in un ufficio pubblico e visto la fila decidiamo di andare a prendere un caffe'; tra una chiaccherata e l'altra come sempre mi accade con lei mi blocca a guardarla; lei se ne accorge e sorridendomi sottovoce mi dice: -"Ancora una volta il solito sguardo e il solito volto da pesce lesso o forse è meglio da dire da uno che non vede l'ora di ...
    portarmi a letto; peccato che potrei essere tua mamma" Io ero imbarazzato ma fu li che parti uno scambio di battute che ha cambato il corso delle cose IO" Mi ha ( le davo del lei ovviamente) scoperto; cosa vuole che le dica; lei è sempre stato il mio sogno; ma che tanto so essere irealizzabile" LEI" irrealizzabile? nella vita nulla è irrealizzabile" Li capi' che il mio sogno era a un passo e mi gettai come un equilibrista senza rete accarezzandole la mano e dicendogli che non avrei potuto piu' resistere se non fosse stata mia almeno una volta lei sorridendomi mi diede un bacio nella guancia; si alzo e mi disse di andare da lei il pomeriggio stesso.Amici miei ero ormai in pieno delirio. Il pomeriggio la raggiunsi e lo spettacolo che mi si presentò davanti era il sogno dal vivo; Lei mi accolse in vestaglia che tirò giu' appena entrai; io che pensai di arrivare li e sbatterla al muro restai pietrificato da vedere finalmente la sua figa; lei capi e mi portò in camera mettendomi sul letto; mi slancio i pantaloni mentre meie il suo capezzolo dentro la mia bocca; ero in estasi; usci il mio pene e mi disse: "Adesso il tuo sogno si realizzerà" prese il mio pene duro e lo strofino prima sulle tette e poi sul viso; cominciando a leccare tutta l'asta; continuando poi a leccare tutta la cappella e la punta e prendendolo in bocca; con un andamento costante succhiò il mio pene con maestria andando spesso a leccare e succhiare le palle; dopo un pò era arrivato il momenti di entrare dentro di lei ...
«12»