1. La colf colta in ...fallo


    Data: 06/12/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: bellaepossibile, Fonte: Annunci69

    Ero appena arrivato in ufficio quando mi rendo conto di aver lasciato a casa un documento su cui avrei dovuto lavorare. Con un certo disappunto salgo in macchina e ritorno verso casa. E' venerdì pomeriggio, oggi non c'è nessuno. La colf sarà in cantina a stirare, come tutti i venerdì. Non mi stupisce il silenzio che avvolge la casa. Recupero il documento dimenticato e prima di uscire vado in bagno per fare pipì. Non c'è nessuno e mi viene spontaneo tirarlo fuori prima della porta del bagno. Entro con il coso in mano. Rimango di sasso. La nostra colf è sdraiata sulla tavoletta del water. Ha in mano il dildo che di solito usiamo per i nostri giochi, che quasi sparisce dentro la sua figa. La gonna tirata su e le mutandine per terra, la camicetta aperta sui due seni prosperosi. Anche lei per un attimo rimane immobile rossa in volto. Io sono imbarazzatissimo, non so cosa fare. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Passano 5/10 secondi che mi sembrano interminabili. Poi lei socchiude gli occhi e comincia lentamente a fare su e giù col dildo. Con una mano si accarezza il capezzolo. In una frazione di secondo mi passano per il cervello mille emozioni: sto facendo la figura del cretino, sto per venir meno ad una regola che ci siamo dati con mia moglie: trasgrediamo come vogliamo, ma mai in casa. Non l'ho mai tradita: se accetto l'invito palese di Irina è tradimento o no? Sì, vecchio porco, certo che è tradimento! Intanto che sto farneticando si gira verso di me con gli occhi ...
    socchiusi, la bocca aperta e la lingua che accarezza le sue labbra. Irina è un ucraina di 25 anni, 1,75 di altezza, sarà sui 58/60 k. Ad occhio ha una quarta di seno, un culo che sembra cubano. Due gambe splendide. Con mia moglie spesso avevamo giocato pensando come sarebbe stata a letto. Dopo qualche fantasia molto porca Francesca, mia moglie, mi bloccava con un perentorio "mai in casa". Dopo tutte queste seghe mentali mi sono avvicinato a lei pensando " adesso ci divertiamo, poi pensiamo al dopo" Presa questa decisione " lui" ha reagito subito splendidamente. Mi avvicino a lei che mi mette una mano sul culo tirandomi verso di se per prenderlo in bocca. Prima gioca un po' con la cappella poi se lo infila tutto dentro, cominciando un pompino prima lento poi sempre più veloce. La fermo, sta andando tutto troppo in fretta, sono così eccitato che potrei venire. Mi tolgo i pantaloni e mutande assieme, mi sfilo la camicia e mi siedo sul bidet. Apro l'acqua e le do in mano il flacone con il sapone. Capisce al volo, si insapona le mani e comincia a farmi una sega al sapone da far resuscitare un morto. Mi accarezza col sapone le palle. Capisco che è incerta se spingersi un pochino più in là. Gli prendo una mano e dolcemente la spingo verso il buchino. Non aspettava altro, con una mano continua la sega, con l'altra comincia a massaggiarmi l'esterno e quando mi sente pronto entra con un dito. E' molto brava non fa avanti e indietro (..con un dito..) ma inizia un lento movimento rotatorio che mi ...
«1234»