1. Autogol


    Data: 06/12/2017, Categorie: Trio, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    “Sai Luisa che sono preoccupato per Luca, mio figlio?”“Perché, amore?”“Sai, lo vedo stralunato …. Mi ha confessato di essere diventato abulico, di non avere nemmeno più desideri sessuali….. temo che le cose con sua moglie non vadano bene ….. si sente inibito….”“Mah, non ci credo …. secondo me ha solo bisogno di essere risvegliato, tesoro….. forse ha bisogno di qualcosa, o qualcuna, che lo stimoli un pò …. vedrai che torna come prima….”“Guarda che l’ho spinto a parlarne, l’ho provocato un po’ …. ma lui è proprio disinteressato….. non cerca, anzi rifiuta le occasioni….”“Senti Giorgio, non c’è da farne una tragedia …. Basta che un amico fidato, o uno psicologo serio, se ne prenda cura ….”“Sì… e secondo te Luca accetta di sottoporsi ad una terapia psicologica?…. o di confessarsi ad un amico?...”Giorgio, 52 anni, assicuratore, separato dalla moglie da più di 8 anni, sta parlando con la sua attuale compagna, Luisa, una cavallona troia con la quale convive da 5 anni, dello stato di prostrazione nel quale si trova il figlio Luca, 26 anni, sposato appena da 2. Luisa trova esagerato il pessimismo di Giorgio:“Fai una cosa tesoro, proponigli di parlare con me …. Digli che ho espresso il desiderio di conoscerlo meglio …. Trova una scusa decente … voglio provarci io a smuoverlo…”“Te la senti di affrontare un caso come questo….. Ma una volta che vi trovate a quattr’occhi, che succede?”“Non so, vedrò di creare un clima adatto …. Cercherò di eccitarlo un po’…. sai che sono brava, lasciami ...
    fare …..”“Uuhhmmm …. Più che brava sei una troia…. Vedo già nei tuoi occhi il desiderio di scopartelo!”“Sei geloso? …. Guarda, tesoro, mi offro di intervenire solo a fin di bene….sennò, mettiti nella mani di qualche psicanalista…. e poi non è detto che debba finire in una scopata…. magari non gli piaccio ….”Luisa pronuncia le ultime parole questa frase con il suo classico sorriso malizioso. Giorgio è un po’ dubbioso, conosce bene la troiaggine di Luisa; teme che l’eccessiva spregiudicatezza e intraprendenza di Luisa possa bloccare ancora di più il figlio. Ma alla fine decide che bisogna pur tentare qualcosa e, dopo aver raccomandato a Luisa di usare molto tatto, combina un appuntamento per il pomeriggio tra lei ed il figlio Luca proprio lì, nel loro appartamento.Giorgio vive il pomeriggio con grande ansia, aspetta solo che venga la sera per farsi raccontare tutto da Luisa. Non appena rientra in casa guarda la sua donna con un po’ di trepidazione, quasi a voler cogliere subito dal suo sguardo l’esito dell’incontro. Lei lo abbraccia subito, sorridendo in maniera sorniona, e gli dice:“Tranquillo amore, con Luca è tutto ok!”“Che vuoi dire?”“Calma, calma, tesoro, mettiamoci comodi”.Luisa conduce Giorgio verso la camera da letto, lo spoglia, si spoglia anche lei, nel letto si distende al suo fianco appoggiando la testa sul suo petto e comincia a raccontare:“Amore, ti devo dire innanzitutto che Luca è un bel ragazzo, anche se un po’ scontroso. Ci siamo seduti in salotto, l’uno di ...
«1234»