1. la mia amica...avvocato


    Data: 06/12/2017, Categorie: Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    classici due bacini sulle guance lei si "lancia" su di me e mi da un abbraccio davvero affettuoso... la stringo e sento il suo profumo che mi riporta indietro di tanti anni, il profumo che sentivo quando era completamente nuda nel mio piccolo letto... si allontana da me e la guardo, è vestita molto sobriamente con un paio di pantaloni larghi, una camicetta blu, un giubbottino leggero e ai piedi ha due scarpe con il tacco alto... adoro il tacco alto, secondo me il tacco alto è sinonimo di femminiltà ai massimi livelli.ci sediamo e iniziamo a parlare per un po' fino a quando mi squilla il cellulare che mi riporta alla realtà e al richiamo del dovere. mi alzo e mentre vado a pagare lei mi dice "che ne dici se stasera usciamo a cena?? mio marito e i miei due figli sono in montagna per la settimana bianca, riesci a liberarti o la tua compagna si arrabbia se le dici che esci con me??" sorrido dicendole che avrei provato a liberarmi ma che non ero certo di riuscirci.nel pomeriggio mi invento, per la mia fidanzata, una cena lavorativa pallosissima ma a cui non posso non andare e dopo essere tornato a casa mi faccio una doccia e esco.. chiamo l'avvocato e gli chiedo dove andiamo a mangiare ma lei beatamente mi dice che non non avendomi sentito per la conferma non era pronta (nel trambusto mi ero dimenticato di dirle che mi ero liberato per cena).. mi scuso e le dico che ci vediamo un altra volta ma lei mi ferma subito "scherzi? ho l'occasione di stare con te dopo tutti questi anni e non me la voglio perdere, che ne dici di venire a cena a casa mia? qualcosa da mangiare ce l'ho e ho anche una buona bottiglia di vino"..balbettando accetto e mi faccio spiegare per bene dove abita.sono fuori da casa sua, una palazzina molto elegante di un ricco paese nella provincia di milano,
«12»