1. Mia Moglie una Vincente!


    Data: 06/12/2017, Categorie: Orge, Autore: purod, Fonte: Annunci69

    Mi sveglio di soprassalto col rumore della sveglia ed il cazzo dritto come il manico di una scopa, stavo ancora sognando la notte appena trascorsa a leccare e scopare la figa della mia dolce metà. Mi giro verso di lei, la vedo stropicciarsi gli occhi, coperta del solo lenzuolo ed un capezzolo in vista. A sua volta Arianna mi guarda e dice “hai ancora la mazza in tiro non ne hai mai abbastanza” e subito, come se fosse sveglia da ore, me la prende in mano, iniziando a masturbarmi, e prosegue “stai pensando a ieri sera, porco? Cosa in particolare, quando mi sono seduto sulla tua faccia a strusciarti i peletti ed umori della mia fica o quando mi hai preso da dietro pompandomi e sbattendomi l’uccello fino alle palle dentro la fregna fradicia?”. Praticamente stavo già per venire, si aggiunga il fatto che appena terminata la frase la sua bocca ha divorato nerchia e coglioni con velocità famelica, era bagnatissima della sua saliva colante, la cappella già luccicante di un po’ di sperma, al che la mia unica risposta è stata un breve sussulto e poi la sborrata con cui le ho riempito labbra e viso. Le sorrido e lei con la bocca ancora impastata dei miei liquidi scatta in piedi dicendomi “Guarda che oggi torno a caccia, la Valchiria ha bisogno di nuove prede ”. La osservo perplesso “che succede? Qualcosa di più di un CDA, o sbaglio?”, “Corretto! Voglio un ufficio più grande e solo mio, sono un po’ stanca di amministrare le risorse umane, è tempo di salire su un ulteriore gradino, ...
    insomma da Vice Presidente del CDA voglio candidarmi ad Amministratore Delegato. L’azienda la conosco bene e tutti mi stimano, potrei poi aspirare nel giro di breve e con le dovute “doti/attitudini” ad entrare come socio nella Holding americana, che dici?”. Le rispondo “dico che sei uno schianto! E poi quando mi parli così e con quel fisico chi ti può resistere? Quanti anni ha l’AD?, lei “67-68 anni più o meno e da tempo mi mira il culo quando ci incontriamo, secondo me è ancora arzillo e vorrebbe per lo meno tastarmelo il vecchio porco. Oggi ho un pranzo con lui ed il Presidente, penso che mi vestirò come si conviene”. Detto e fatto. Arianna si fa una doccia veloce, si spalma crema lungo tutto il corpo, poi nuda apre l’armadio e sceglie un vestitino attillato rosa a righe nere, lungo fino quasi alle ginocchia, un abito leggero, primaverile, di quelli che un colpo di vento potrebbe far alzare scoprendo le gambe fino alla passera, trasparente quel che basta per poterla ammirare senza reggiseno (le sue tette non sono così grandi, ma per rizzar aste bastano i capezzoli a contatto con il tessuto), una cintura nera a coprire la vita e sotto, sempre in quel vedo non vedo, un paio di mutandine beige con ricami vari. Scarpe lucide rigorosamente a tacco alto rosa e nero ed infine un meraviglioso cappello rosa (modello Ascot per intendersi) con una striscia nera che contorna la cupola. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); “Sei meravigliosa” le sussurro, schioccandole un bacio sulle labbra ...
«1234»