1. Le mogli complici di due bsx


    Data: 09/12/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: gioppi2, Fonte: EroticiRacconti

    Sara sapeva delle mie tendenze bisex e dei miei incontri sessuali con il nostro amico Miky. Quella sera, dopo aver scopato a dovere, con la bocca piena di sperma mi disse sorridendo “ voglio vedere mentre giochi con Miky. Tu fai il passivo vero?”. Arrossi e feci di si con testa. “ cioè lo prendi in bocca e nel culetto, vero porcellino. Dai fammi vedere come fai. Mettiti alla pecorina”. Mi misi a 4 zampe sul letto, lei prese il dildo che spesso usavamo nei nostri giochi e iniziò a toccarmi il sedere con l'oggetto, scivolando verso il buchino. Mi infilò due dita in bocca muovendole avanti e indietro. La cosa mi eccitava e il mio cazzo diventò nuovamente duro. “ ah vedo che il gioco ti piace troietta” e piano piano mi infilò il dildo nel culetto. Entrò senza sforzo – il cazzo di Miky era decisamente più grande – lei si coricò sotto di me e mi prese in bocca il cazzo mentre muoveva su è giù il dildo nel culetto. Mugolavo di piacere mentre lei allargava le mie chiappe schiaffeggiandole leggermente. Il gioco durò un buon quarto d'ora poi, eccitato venni di nuovo nella sua bocca. Sfilò il dildo, si alzò e coricandosi sul letto a gambe larghe mi disse “ora fai il tuo dovere troietta”. Misi a leccarle il clitoride mentre infilavo il dildo nella fighetta bagnata, mentre lei mi teneva la testa. In breve godette come non mai dicendo che ero la sua troia e che le piacevo da morire. Dopo alcuni minuti di riposo sorrise e disse “ la prossima volta che vedi Micky in studio voglio spiarvi, ...
    dovreste essere proprio uno spettacolo eccitante”. Si alzò dal letto e sculettando andò in cucina. L'ipotesi mi eccitava. Ne parlai a Micky che accettò e decidemmo di vederci il venerdì successivo verso le 19, come al solito nel mio studio di immobiliarista, dove a quell'ora sono solo. Lo dissi a Sara che sorrise e mi chiese che intimo indossavo quando incontravo il mio amico. Le risposi i soliti boxer, si fermò pensavo e poi ordinò “ domani se va al sexy shop a comperare qualcosa di più eccitante!”. Ci trovammo all'uscita del lavoro e andammo al sexy shop in zona Stazione Centrale dirigendosi subito nella zona maschietti. Tra tanga, perizomi, strani copricazzo tenuti su da strisce di stoffa scelse un bel perizoma nero semitrasparente con solo un filo interdentale dietro. Sorridendo complici andammo alla cassa, ero pronto a pagare quando lei mi disse di aspettare un attimo che cercava un cosa per se stessa. Pochi minuti dopo tornò con uno strap on nero da legarsi in vita “ sai se mi servisse venerdì”. Mi eccitai. Arrivati a casa mi invitò a provare il perizoma. Andai in stanza, mi spogliai e lo indossai guardandomi allo specchio. Ero decisamente provocante. Il cazzo semiduro si intravedeva sotto il peri e il filo interdentale mi divideva in due il bel culetto sodo e senza peli. Entrato in sala e rimasi abbagliato. Sara era nuda fatta eccezione per le autoreggenti a rete nere larghe e lo strap on legato in vita. Sculettai per la sala, girandomi più volte e mi avvicinai per ...
«123»