1. ALTRO POMERIGGIO AL CINEMA!!!


    Data: 09/12/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: luisacasalinga, Fonte: Annunci69

    Avevo inserito un annuncio corredato da foto sui principali siti di incontri italiani. Le risposte non tardarono ad arrivare ma quasi nessuna si adattava alle mie richieste. Ma qualcuna era interessante ed ero intenzionata a vagliarla. Fu così che in quel periodo incontrai diverse persone ma con nessuna di esse scattò la scintilla da me sperata. Intanto il tempo dall’ultimo rapporto avuto passava ed io ero sempre più eccitata ed alla ricerca di qualcuno che mi soddisfacesse. Avevo maturato troppe fantasie erotiche e troppe aspettative negli annunci che avevo inserito in rete ed ora provavo un senso di scoramento. Inoltre su ebay avevo fatto acquisti e comprato cose che potevano essermi utili in caso di una eventuale risposta positiva Non mi rimaneva che ritornare al cinema porno da dove mancavo da più di un mese. Avrei cercato qualche emozione forte come l’ultima volta che ci ero andata. Era inverno e portavo un giaccone con le tasche ampie dove avevo messo un paio di scarpe da donna con il tacco basso. Avevo deciso di indossarle al buio del cinema per aumentare le possibilità di essere rimorchiata. Entro e come al solito mi dirigo in platea per mettermi seduta ed indossare quel paio di décolleté nere che avevo con me. Appena calzate mi rialzo dalla sedia ed incomincio a camminare per la sala. Che sensazione meravigliosa camminare con un paio di scarpe da donna e le calze sotto i pantaloni!!! Inoltre non essendo abituata a camminarci facevo abbastanza rumore con il tacco e ...
    questo mi faceva sperare che qualcuno si accorgesse di me. Solo che al buio non si vedevano e quindi la mia speranza sembrava svanire, quando ad un tratto con la coda dell'occhio ho visto che uno mi stava seguendo avvicinandosi a me. Io sono andata verso un angolo in fondo alla sala da dove non mi sarei più potuta muovere e dopo pochissimo l’uomo mi ha affiancato ed immediatamente mi ha preso una mano portandosela all’altezza del suo cazzo. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Io non ho opposto la minima resistenza e in un attimo l’uomo se lo è tirato fuori e me lo ha messo in mano. Io con lo sguardo fisso in avanti ho continuato a far finta di guardare il film e senza neanche girarmi un attimo verso di lui, ho iniziato a fargli una sega. Da quel che potevo sentire con la mano era un bel cazzo, non enorme ma neanche piccolo, e già discretamente duro. Passano pochi istanti e l’uomo mi porta la sua mano dietro la nuca iniziando a spingermi verso il basso. Voleva che glielo prendessi in bocca li in sala davanti a tutti ma a me non andava molto di rendermi protagonista di uno spettacolo per i guardoni che stavano intorno. Il fatto che avessi opposto resistenza alla sua richiesta fece si che l’uomo si girasse per la prima volta verso di me chiedendomi all’orecchio se volevo andare al bagno con lui. Io gli ho detto di si ed appena lui si è mosso io l'ho seguito. In tutto questo mi ero dimenticata non tanto delle calze sotto i pantaloni (quelle le indossavo sempre ogni volta che ...
«123»