1. Emanuela e i 5


    Data: 11/12/2017, Categorie: Orge, Autore: nze, Fonte: EroticiRacconti

    Ero fidanzato con una ragazza di 21 anni da un paio di mesi il suo nome era Emanuela. Bella ragazza, alta circa 1.70, capelli corti a caschetto stile attrice porno, culetto discreto, con due belle tettone. Lei mi considerava il suo fidanzato; Io la consideravo solo una trombamica visrl ke ci vedevamo 2 volte al giorno in una mia casa disabitata solo per fare sesso sfrenaro. Lei una ragazza molto timida, non parlava quasi mai, godeva solamente, solo cosi riuscivo a sentire il suo tono di voce. Scopa oggi e scopa domani, mi sono stufato e mi son venute strane idee per la testa. Classico venerdì sera con gli amici, sempre nella mia casa disabitata, alcool a palla e play station, mi viene in mente di raccontare la storia ai miei 4 amici, liz, sgriffy, fili, salvuccio, i quali appassionati dalle mie storie erotiche che gli raccontavo impazzivano all' idea di trombarsela, però non dicevano nulla a me xk mi ritenevano il suo moroso. Io che capii le intenzioni di quei bastardi, gli feci una proposta: volete assistere mentre me la scopo....vi lascio immaginare a voi la risposta dei miei amici. E cosi fu, la chiamai e gli dissi di prepararsi e di vederci al solito posto per la classica trombata, al si di Emanuela in quella casa succede l'inferno, brindisi e urla di gioia x un avvenimento storico da portare con se per tt la vita. Intanto nell' attendere il suo arrivo posiziono i miei amici nella camera matrimoniale, uno stava dietro la tenda, due nell' armadio, e l'altro dietro una ...
    porta a spiare dalla serratura. Io avverto i miei amici che al minimo rumore finiva immediatamente lo spettacolo. Arriva lei e iniziamo con i preliminari, non era la solita scopata ma stavolta mettevo il masssimo del mio impegno xk sapevo di essere osservato da quei pezzi di merda che si masturbavano guardando me, io cercavo di fare il serio anche se ero ubriachissimo e inizio a baciarla lentamente, leccargli le parti più sensibili come le orecchie e il collo per farla eccitare il più possibile, inizia a spogliarsi restando in intimo, e mi sfila i pantaloni succhiandomi il pene con le sue labbra calde e carnose, lo faceva cosi bene in una maniera che non aveva mai fatto, poi si spoglio'del tutto e iniziai a sbatterla violentemente in tt le posizioni possibili fino a quando gli faccio battere la testa nel capezzale del letto e li accade l'imprevisto, i miei amici ubriachi che mi osservavano iniziarono a ridere ininterrottamente, lei si spavento' e cercava di vestirsi e andarsene, io cercavo di tranquillizzarla, ma i miei amici uscirono allo scoperto con il cazzo di fuori e iniziarono ad accarezzarla e toccarla nelle parti intime, lei all'inizio mi guardava imbarazzata e io le sorridevo come a dirgli vai scopateli tutti. Passarono 5-7 min ma l'imbarazzo passò e lei si sentì a suo agio e iniziò a spompinare, trovandosi due cazzi in bocca, uno nel culo e uno nella figa e godeva come una pazza, stqvolta ero io ad osservare, peccato k all'epoca non esistevano i cellulari con la ...
«12»