1. Da un sogno alla realtà 2


    Data: 12/12/2017, Categorie: Trio, Autore: walter 2014, Fonte: EroticiRacconti

    Continuo il mio racconto mio e di mia moglie, come già dicevo lei aveva accettato di farsi scopare da un altro uomo in mia presenza, ma nello stesso tempo mi aveva messo con le spalle al muro, solo se io accettassi di farmi scopare da un altro di pari sesso in sua presenza visto che il mio ano era già stato penetrato non poche volte da mia moglie con uno strap-on di misure non proprio piccole, le richieste di mia moglie erano di trovare un uomo che non fosse giovane ma di una cinquantina d'anni e doveva essere una persona che avesse il cazzo di misure proibitive in quanto lei di cazzi ne aveva presi molti in tutti i buchi disponibili prima di conoscermi, almeno se lo devo fare voglio godere il più possibile e poi cambiare un cazzo come il tuo non mi sembra regolare che lo faccia. La sera si andava su dei siti di annunci per individuare la persona adatta al nostro scopo, e dopo aver visionati tante persone, prendemmo contatto con uno di loro visto che rispondeva alle caratteristiche che volevamo, si chiamava Antonio dalle foto si vedeva che aveva veramente un cazzo pauroso sia come lunghezza che come circonferenza, dopo alcuni incontri preliminari ci aspiro fiducia, lo invitammo una sera a casa nostra quella sera mia moglie si vesti in maniera molto sex che lasciava intravedere le sue forme, mentre si stava sul divano dissi a Marina che era seduta d'avanti a lui se che con malizia allargava le gambe per farlo eccitare, infatti lo eccito che si alzo andando da Marina ...
    iniziandola a baciare in bocca che mia moglie lo ricontracambiava succhiandogli la lingua e nello stesso tempo le aveva messo le mani sopra il cazzo tirandolo fuori dai pantaloni, sembrava che non finiva mai da uscire, era enorme già dritto e duro, vedendolo feci un esclamazione di stupore per la sua lunghezza e della circonferenza che visto dal vivo sembrava ancora più grande delle foto, Marina sgrano gli occhi che lo porto subito in bocca facendo fatica a farlo entrare dentro, mentre Antonio inizio a denudarla facendola rimanere nuda ai suoi piedi, Marina faceva andare dentro e fuori dalla bocca quel cazzo gigantesco che più lo manipolava e più sembrava che diventasse più grande, Antonio si denudo, la prese adagiandola sul divano aprendogli le gambe leccandogli la fica Mia moglie ad ogni leccata mugolava di piacere e quando era al punto di godere prese il cazzo che lo porto sulla fica facendolo scivolare dentro con delle botte fino a che lo vidi sparire tutto dentro iniziando a mandarlo dentro e fuori con colpi bene assestati, Marina era in preda a dei orgasmi uno dietro l'altro gridando di piacere, mentre io ero seduto sul divano con il cazzo duro che mi stavo masturbando fino a che godetti per il piacere che vedendo mia moglie che scopava con un altro e nello stesso tempo ammirando il cazzo che gli riempiva tutta la fica, dopo circa dieci minuti che la pompava vidi uscire quel cazzo dalla fica sborrandogli sulla pancia, a Marina ci folle circa trenta minuti prima che si riprendeva ...
«123»