1. VACANZA IN MONTAGNA 1° GIORNO - PROSEGUE IL CAMMINO


    Data: 12/12/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: Alvertn, Fonte: Annunci69

    “stiamo facedo un giro anche noi e torniamo dallo stesso percorso, da qui in avanti, che farete voi. Abbiamo fatto alcuni filmati dei passaggi belli e fotografie. Vorrei mostrartene uno in particolare”. rivolto a Giorgio. Armamantò sul telefonino lasciando in attesa Giorgio, poi disse ”eccolo qui, dimmi che ne pensi, bello zoom vero” Giorgio dapprima rimase sorpreso, poi disse “si vero uno zoom da fantascienza, ma dove eravate per riprendere così bene” “a metà della discesa, lassù dove vedi quello spuntone roccioso, 5-600 metri da qui.” Ale ed io curiosi “possiamo vederlo anche noi?” “si” e riattivò quando mostrato in precedenza. In breve ci avevano filmati mentre stavamo giocando poco fa. Imbarazzati, ma senza farlo notare, commentiamo il filmato nella qualità delle immagini. “Bene”, ci disse rivolto a Giorgio ”farei una buona proposta, della quale noi abbiamo discusso prima scendendo. Stasera dopo cena potreste venire da noi. Voi ci date lui-indicando me- che ci divertiamo e lo usiamo bene, mentre voi vi divertite con loro –indicando le due donne”. Rimanemmo spiazzati ma Ale e Giorgio dissero subito dopo di si “però sapete che al rifugio si cena alle 18.30-19.00 quindi verso le 8 o 8.30 potremmo essere da voi.” A questo punto partirono le presentazioni, Io Paolo Ale Giorgio, loro Marco con Elisabetta ed Andrea con Michela. Marco e Andrea nel presentarci si erano posizionati a fianco a me, e “spero non vi dispiaccia” rivolti a Ale e Giorgio, e entrarono in azione, uno con ...
    la mano sul mio sesso l’altro che mi sbottona per tirarlo fuori. Io guardo i miei due amici nella speranza che mi aiutino, ma tutti guardano curiosi. Con i pantaloni abbassati sino agli scarponi, con Marco che mi tiene i coglioni nella sua mano e Andrea che impugna il cazzo, mostrandolo come un oggetto di trionfo. ”e’ più bello così che dal filmato” Elisabetta e Michela si avvicinarono e soppesarono anche loro i miei attributi. “bene però stasera dopo, prima di salutarci lo vogliamo un po anche noi.” Io avevo di nuovo il cazzo duro, lubrificato per le stimolazioni di poco prima con Ale, e inaspettata trovai piacevolmente la bocca di Marco che se lo assaporava con gusto e desiderio, mentre Andrea prendendomi per un fianco mi fa ruotare e, sentii la sua lampo suonare e poco dopo una calda cappella appoggiata in cerca di rifugio caldo. Non impiegò molto a trovare la retta via, o meglio la via del retto, e a scivolare piacevolmente dentro. Sentivo il suo cazzo dentro, lo cerco di leggere, è grossetto ma non enorme, lungo ma non troppo, dentro di me sta proprio bene, Giusto direi. Quanto succedeva a me aveva stimolato i due amici guardoni e le due donne si diedero da fare per trovare gli uccellini e farli cantare. Le vedo sfrugnare sui pantaloni, oi li abbassano e prendono in mano i testicoli palpandoli delicatamente da quanto vedo, passando poi a leccarli e con cazzi non duri se li prendono in bocca. Li leccano e li succhiano con voracità quasi affamati ad un banchetto. Ogni tanto ...
«1234...»