1. Remembering


    Data: 13/12/2017, Categorie: Scambio di Coppia, Autore: cpsarda50, Fonte: Annunci69

    si facevano meno intense. Anche Monica aveva raggiunto in poco tempo il suo primo orgasmo, ed ora era sdraiata di fianco mentre Renato alle sue spalle la penetrava incrociando le gambe alle sue e spingendo con forza ed energia sempre maggiore il membro in profondità. La posizione a forbice permette infatti una penetrazione profonda pur restando entrambi sdraiati e consente alla donna di avere le mani libere per toccarsi i seni o per accarezzarsi il sesso mentre l’uomo è dentro di lei. Ormai l’aria era carica dei profumi del sesso, ma la sera era ancora giovane La carica erotica delle due coppie non permetteva che il desiderio scemasse, dopo aver immaginato ed atteso quella serata per oltre un mese. Luigi e Arianna si concedevano un calice di moscato fresco e frizzante seduti nei divani, uno di fronte all’altra. Lei guardava il marito impegnato in un amplesso quanto mai suggestivo con Monica e forse per un attimo vedere un’altra donna che intrecciava il proprio corpo con quello di Renato, con grande piacere di entrambi, le provocò una stretta allo stomaco. Luigi la osservava, e notò una leggera contrazione delle labbra. Ma forse era solo una coincidenza e distolse lo sguardo dal viso di lei, reso ancor più affascinante dall’impeto della schermaglia amorosa appena conclusa, e si dedicò con piacere a guardare il suo corpo sinuoso. I suoi seni stupendi e proporzionati nonostante non fosse più una ragazzina si sollevavano ancora ritmicamente mentre il respiro tornava pian piano ...
    normale e in Luigi crebbe il desiderio di riempirsene le mani e la bocca. Non sapeva perché, ma Arianna pareva quasi nasconderlo alla vista come se non ne fosse soddisfatta. Avrebbe voluto rifarlo, aveva detto, ma non pareva proprio il caso di farlo subito, tanto era attraente e invitante così al naturale. Si alzò voltandogli per un attimo le spalle e permettendogli in questo modo di apprezzare appieno, forse per la prima volta, il suo culetto sodo e pieno che tante volte aveva osservato con desiderio sulle foto del sito. Adesso era lì in carne ed ossa, a un metro da lui La tentazione era troppo forte Renato aveva dovuto rallentare il ritmo per evitare di esplodere troppo presto dentro Monica, ma l’idea di una piccola sosta era svanita nello stesso istante in cui lei aveva fatto l’errore, non si sa quanto inconsapevole, di inginocchiarsi mettendosi per un attimo nella posizione più erotica che una donna può assumere, a quattro zampe. Un retaggio antico, un richiamo dell’animo animale che ciascuno di noi ha dentro, la sensualità di possedere ed essere posseduta in un modo che per gli animali è naturale e per un uomo e una donna è sinonimo di possesso completo, profondo, carnale e appunto animalesco. Pochi istanti dopo le mani di Renato si erano impossessate dei fianchi di Monica mentre ancora una volta il suo membro si faceva strada fino in fondo alla figa ormai fradicia di umori. I seni prosperosi ed invitanti di lei facevano una danza sensualissima seguendo il ritmo dei colpi ...