1. Remembering


    Data: 13/12/2017, Categorie: Scambio di Coppia, Autore: cpsarda50, Fonte: Annunci69

    profondi di Renato, ed ancora una volta l’ansimare di entrambi si fece più profondo e roco mentre Monica con la voce spezzata lo invitava a penetrarla ancora più forte. Poi il cielo della stanza si tinse improvvisamente dei colori dell’arcobaleno e la musica dello stereo sembrò provenire dall’interno stesso dei due corpi che esplosero in un orgasmo unico che li fuse assieme. Le vibrazioni e le contrazioni del piacere proseguirono a lungo senza che i due osassero staccarsi l’uno dall’altra, poi lentamente Renato scivolò fuori dal corpo di Monica ed entrambi si abbandonarono stremati sul tappeto. Accanto a loro l’altra coppia si dedicava ancora alla ricerca del piacere più estremo. Luigi, in ginocchio davanti a Arianna che gli volgeva le spalle, aveva insinuato la lingua nel solco fra le natiche ed era andato alla ricerca del buchetto che era diventato l’oggetto del desiderio. Lei per un attimo si era irrigidita al pensiero di quello che stava per succedere, ma aveva capito subito che ancora una volta era lui a decidere per entrambi in una sorta di dominio che in fondo la eccitava. Si era quindi rilassata, inchinandosi in avanti e permettendo a Luigi di massaggiarle con la lingua quel magico orifizio che di li a poco lo avrebbe accolto. Il che avvenne non prima che la lubrificazione continuasse con il gel profumato che Arianna aveva già sperimentato durante il massaggio iniziale. Dopo la lingua fu un dito a penetrarla delicatamente e senza fretta mentre l’altra mano di lui si ...
    insinuava fra le cosce ad accarezzarle il clitoride provocando una scossa ed un gemito a stento trattenuto. Sorprendentemente fu lei a chiederglielo. “Prendimi adesso, ti prego ” . “No. Lo farò quando lo decido io ” Si mise supino chiedendole di sistemarsi per un 69 che ancora non avevano sperimentato. Lei obbedì, ormai succube delle sue voglie, e si mise a cavalcioni della sua bocca iniziando al tempo stesso un pompino quanto mai coinvolgente. Lui nel frattempo proseguiva a trastullare il buchetto che pian piano si dilatava con un dito, poi due, poi tre non tralasciando di leccarle avidamente la figa che si apriva davanti ai suoi occhi ed alla sua bocca. Questo trattamento stava per portare Arianna ad un nuovo orgasmo e Luigi lo percepì nettamente dal ritmo col quale lei risucchiava in bocca il suo membro. Improvvisamente scivolò via da sotto il corpo della donna che rimase nella stessa posizione offrendogli spudoratamente il culetto. A quel punto entrare in lei fu facile ed indolore e Arianna emise solo un sospiro nel momento in cui il pene fu dentro fino alla radice. Luigi aveva scommesso contro sé stesso ed aveva forse chiesto troppo alla sua resistenza. Se ne rese conto immediatamente e cercò disperatamente di non cedere pensando a quanto di meno eccitante potesse ricordare. Fu tutto inutile e dopo trenta secondi esplose svuotando tutta la sua voglia a lungo trattenuta nel culetto di Arianna. Per fortuna anche lei era arrivata alla soglie del piacere e venne intensamente ...