1. UNA VERA STORIA SADOMASO


    Data: 13/12/2017, Categorie: Orge, Cuckold, Dominazione, Saffico, Gay / Bisex, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    lei lega il guinzaglio alla gamba del tavolo. Mi lascia li e se ne rientra dentro. Mi guardo intorno … arriva una macchina, mi nascondo sotto il tavolo …. Arriva un’altra macchina … ho l’impressione che mi abbiano visto. Vedo la luce degli stop che si accendono … per fortuna se ne va.“Che fai sotto il tavolo? vieni fuori” non mi ero accorto che si era affacciata alla porta.Viene verso di me slega il guinzaglio e mi strattona per cercare di mostrarmi. Mi porta al centro del giardino, mi toglie il guinzaglio e mostrandomi un pezzo di legno lo lancia vicino il recinto … in ginocchio devo andarlo a raccogliere il viso si avvampa vedo una signora con un cane vero che si sta avvicinando.Corro sperando non mi abbia visto. Arrivo e alzando le braccia porgo il bastone stretto tra i denti alla mia padrona e, con gli occhi la supplico perché mi faccia entrare. Lei capisce la mia vergogna e mi spinge verso il tavolo. Scappo sotto e cerco di accucciarmi per evitare che mi veda. Lei si siede e quando arriva la signora, la saluta cordialmente scambiando qualche parola sul suo cane. Le sento parlare sottovoce e poi una gran bella risata di entrambe. Dalla voce mi sembra di riconoscerla, è Anna la nostra vicina, non ho il coraggio di alzare la faccia … ma quando va via fa i complimenti alla mia padrona per il suo originalissimo cane. Ma noi non abbiamo nessun cane!!!!!Mi ha visto!!!! Avvampo di calore il mio volto sarà sicuramente paonazzo!!!! La mia padrona ringrazia e dice che magari ...
    qualche giorno potremmo portarli a spasso insieme. E ridono ancora più divertite.Credo che Anna sia ancora vicino al recinto quando la mia padrona mi sferra un calcio e mi ordina di uscire … e ridendo “quante mosse … tanto ti ha visto e, a quanto mi ha detto , non è la prima volta che ti vede in versione cane, credo sia molto interessata a te. Sarà sicuramente un’amante di cani”Mi mette il guinzaglio e mi fa girare intorno al tavolo, e ora vedo la faccia di Anna con il suo risolino. Vorrei sprofondare … “Scodinzola” mi ordina la mia padrona e io cercando di farla contenta muovo il culo proprio mentre sto davanti ad Anna. Il suo cane abbaia e la mia padrona mi ordina “Abbaia anche tu , rispondi al saluto del tuo simile” . Io abbaio goffamente e, mentre mi riporta in casa con la mano fa un segno e poi saluta Anna che ricambia, molto divertita, con un occhiolino.Una volta dentro si toglie la vestaglia che aveva indossato per uscire e rimane ancora col suo body nero e ciabatte dal tacco alto. Mi strattona il guinzaglio e mi fa alzare le mani lasciandomi ancora in ginocchio. Quindi mi pinza i capezzoli con due pinzette a denti di coccodrillo e mi molla due ceffoni che mi fanno barcollare. Si tira fuori una tetta e mi ordina di leccargliela, io con molta devozione la incomincio a baciare e a leccare arrivando fin sul capezzolo che comincio a ciucciare. Mi ama la mia padrona e ogni tanto mi da qualche bella ricompensa, come leccarle le tette. Mi stavo deliziando a sentire il suo sapore ma ...