1. L'autostrada


    Data: 01/10/2016, Categorie: Tradimenti, Autore: exibit1978, Fonte: Annunci69

    Rientro dal mare, ho lasciato li la mia ragazza perché il giorno dopo devo tornare al lavoro. E' domenica sera, è estate e non è ancora buio, non sono neanche le 19. Imbocco l'autostrada e prendo la via di casa, la strada scorre, non c'è molto traffico, anzi quasi nessuno. Vedo arrivare negli specchietti una macchina che sta per sorpassare, mentre mi scorre a fianco butto un occhio e c'è una bellissima mora che guida, avrà circa 45 anni. Mentre mi sta sorpassando si gira un attimo e gli sorrido, vedo che ricambia. Accelero un po' per restarli vicino, la vedo che dallo specchietto interno controlla dietro, quasi fosse interessata a capire meglio chi la segue. Decido di sorpassarla per vederla meglio: è una bomba! Bella, occhi azzurri, rossetto rosso, mi guarda anche lei ed è di nuovo un sorriso, la cosa mi intriga. Passano pochi minuti che lei mi sorpassa nuovamente, altri sorrisi maliziosi. Sull'autostrada non c'è nessuno, fa un caldo infernale, solo noi due che per 50 e più chilometri continuiamo a sorpassarci ed io ormai sono anche eccitato per la cosa. Poi arriva la mia uscita, metto la freccia, rallento e attendo che mi sorpassi per un ultimo sguardo ma anche lei mette la freccia per uscire, non ci speravo. Passo al casello con il telepass, lei no, si deve fermare per cui rallento molto per vedere dove andrà e quando riparte mi segue, è dietro me, vado piano ma non mi sorpassa, sembra quasi mi segua. Ad un certo punto arrivo al primo semaforo, è verde ma spero ...
    diventi rosso, voglio vedere cosa farà lei e la fortuna mi assiste: scatta l'arancione e mi fermo. Lei è dietro, la scruto dallo specchietto, l'eccitazione sale, vedo sorride, sento che mi viene duro all'improvviso, mi passo la mano sui leggeri pantaloni estivi, ho voglia di toccarmi all'improvviso, pulsa e mi tocco sopra i pantaloni. Scatta il verde. Si riparte, da li in poi ci sono molti semafori, sono quasi a casa ma non prendo la strada giusta, continuo, voglio vedere cosa succede. La fortuna mi assiste e un altro semaforo è rosso, sto sulla corsia di sinistra e lei è costretta ad affiancarmi a destra, dopo più di mezz'ora siamo vicini affiancati e fermi. Ci guardiamo e sorridiamo a vicenda, lei con quel rossetto rosso mi fa impazzire, mentre la guardo mi tocco dentro i pantaloni sperando non si veda, nel frattempo la luce sta scendendo ma il semaforo torna verde. Sono eccitato e continuo a toccarmi, ci sono 4 semafori davanti a noi, tutti a doppia corsia, io vado pianissimo per cercare il rosso e lei non mi sorpassa. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Arriviamo al semaforo successivo che è nuovamente rosso e siamo di nuovo affiancati. Non resisto, i pantaloni sono già un po' abbassati per toccarmi la cappella che pulsa che un po' fremente, così abbasso anche il finestrino e anche lei: ciao! Mi chiede come mai la seguo, io lo stesso a lei. "Pensavo di conoscerti" dice lei, "Mi sa di no". "Beh" rispondo io, "abbiamo tutto il tempo se vuoi, fermati li più avanti in quel ...
«123»