1. Decidere di scrivere


    Data: 18/12/2016, Categorie: Sensazioni, Etero, Saffico, Autoerotismo, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    È mattina presto, poco dopo l'alba, il sole in Grecia è già alto, non hai più sonno e decidi di alzarti e scendere in spiaggia a goderti il mare in pieno relax.Ti alzi in silenzio per non svegliare le tue amiche, una rinfrescata al volo, giusto un bikini, un pareo e via in spiaggia. Una caletta favolosa, libera da persone... solo natura e mare. Arrivi, stendi il telo e ti siedi ad ammirare il blu immenso che ti circonda. Slacci il pareo, lo ripieghi e cerchi nella borsa la crema abbronzante, meglio proteggersi. Inizi a spalmarti sulle tue curve, ti accarezzi con cura e attenzione; le tue coccole ti stuzzicano e ripensi alle storie erotiche lette sul sito che frequenti con una certa assiduità. Un sospiro di piacere, un'altro ancora dopo esserti sfiorata il seno... non resisti più, slacci il sopra del bikini e lo togli...meglio godersi la libertà è il piacere della natura. Continui a spalmarti fino a quando presa d'impeto dici tra te e te che è giunto il momento di iniziare a scrivere racconti erotici, basta leggere le storie degli altri. Ti giri a pancia in giù e afferri il tuo iPhone e via di fantasia, non solo fantasia.... Una leggera brezza ti accarezza le forme del tue corpo, proprio come quella che descrivi nel racconto, risale le tue cosce ormai calde dal sole e ma anche di passione e voglia. Tutta concentrata digiti il testo nelle note dello smartphone, la tua mente vola e immagini la tua amica Francesca come protagonista della storia... una storia simile a quello che è ...
    successo realmente nei giorni scorsi. Sei sempre sola in spiaggia, ogni tanto ti giri per vedere se c'è qualcuno, ma non ti preoccupi più di tanto e infatti non perdi tempo a strizzarti i capezzoli e a succhiarti le dita come se fossero un bel cazzo duro, la voglia sale sempre più. La storia si fa sempre più eccitante e sei sempre più fradicia, ripensi agli occhi verdi e alla pelle chiara di quella ragazza, sensuale.... non resisti più ti volti a pancia in su e fai scendere la tua mano nello striminzito slip del bikini... Sei bagnata e continui a digitare sull'iphone... il racconto procede e la tua mano sinistra cerca il clitoride sempre più gonfio e voglioso.... non ne puoi più neanche dello slip, lo sfili non curandoti se ci fosse qualcuno e ormai nuda scrivi libera di godere.. La storia la stai tralasciando un po' e ti stai godendo il piacere che ti provochi, le tue dita entrano facilmente nella tua fichetta che ormai è un lago, non ti masturbavi così da tempo, ma soprattutto all'aria aperta e dove potresti essere sorpresa da un momento all'altro... maliziosa come sei questa cosa ti fa ancora più godere. Gemi e urli... ti volti e ti metti a pecora sul tuo asciugamano e appoggi lo smartphone acceso sopra potendo rileggere la storia appena scritta... Sei una visione pazzesca ti sculacci e ti masturbi a quattro zampe in una spiaggia.. leggendo le tue storie, ma la concentrazione dal racconto termina nuovamente perché pensi ormai solamente a te stessa... Affondi le dita nella ...
«12»