1. Sogno inconfessabile di una vergine


    Data: 29/12/2016, Categorie: Dominazione, Autoerotismo, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    RebeccaOggi sono a casa da sola, a studiare. Non capisco perché non riesco a concentrarmi, non e' da me. Mi sto innervosendo, ecco ho fatto cadere il caffè sul libro. Cazzo!Io..mi sento strana.Insomma sono stanca di stare qui a studiare...che cos'ho che non va? Le mie amiche pensano solo ai ragazzi, e scopano anche, pure quelle brutte.Io..non l'ho mai fatto.Sono diversa per questo, ma io lo voglio fare quando mi sento pronta, quando mi sento così matura da vivere consapevolmente la mia prima volta, il sesso. Voglio scegliere io il momento e la persona.Io lo voglio fare per solo sesso, la prima volta. Lo so, e' strano. Ma farlo con qualcuno per amore..mi fa paura. Perché l'amore spesso fa male e se poi il mio amore mi tradirà, mi farà soffrire...la cosa che più mi farà male sarà avergli dato una parte importante di me, il mio momento più speciale.Non voglio.Voglio darlo a qualcuno che mi piace, che mi attrae..e che semplicemente mi rispetti.Non lo so perché mi viene in mente Diego, e' da un anno che abbiamo finito il liceo che non lo vedo. Lui mi piace, quando penso a lui mi sento strana. Penso di essere attratta da lui perché..perché lui, io...quando mi parla, i suoi occhi..Io mi sento eccitata e mi bagno tantissimo. Sono sicura che e' bravo..che mi farebbe sentire una donna mentre mi scopa.Ogni tanto ci ho parlato in questo periodo, solo su facebook. E a volte lo so, mi faccio i film, ma ho immaginato come sarebbe toccare il suo corpo..spogliarlo, e baciarlo, e farmi ...
    spogliare da lui. Chissà come sarà la prima volta..e quando gli dirò che sono vergine..Mi sdraio un attimo sul letto con tutti questi pensieri...immagino Diego che mi prende, per la prima volta, e mi fa male, e mi fa godere.Oddio..sono un lago.Quanto vorrei che mi leccasse, stringergli la testa tra le mie gambe, e assaggiare il suo uccello e poi farlo ancora, essere sua, tutta la notte.Mi sento rossa e calda, mi spoglio sul letto. Rimango solo col perizoma e ho i capezzoli dritti e duri, li sfioro..e mi immagino che siano le sue mani di uomo a farlo. Mi tolgo il perizoma, c'è odore di me nella stanza..mi passo un dito tra le labbra della fica, lo bagno tutto e cerco piano l'entrata..com'e' stretto...mi massaggio le tette, vorrei ci fossi tu sopra di me adesso..io sento che mi manca qualcosa, sento il bisogno di essere riempita, anche se non so cosa si prova.Annuso il mio dito e me lo passo sulle labbra, lo assaggio adesso...ho voglia di te..di essere tua..di soddisfarti..mi impegnerei, sarei brava, e sarei tua.Mi scivola il dito sul clitoride e lo tocco piano, con due dita inizio a stimolarlo più velocemente, in senso circolare, perché ho bisogno di sentire piacere adesso.Sento il calore dentro di me, e l'eccitazione che cresce, sempre di più, ho bisogno di andare sempre più veloce, non riesco a fermarmi adesso e arrivo al culmine, e mi contraggo e ansimo sul letto.Chiudo gli occhi.Devo riuscire a fare in modo di vederti. Ho deciso..ti chiederò di vederci, anche solo per un caffè, ...
«12»