1. Al club con la mia ragazza


    Data: 11/01/2017, Categorie: Voyeur, Autore: niky, Fonte: EroticiRacconti

    Vi parlo di una serata trascorsa in un locale con la mia ragazza di cui scoprii, come spesso accade a molte coppie, il lato nascosto di gran puttana che non aveva mai esibito. Decidemmo di andare in un famoso locale a pochi chilometri da casa nostra molto frequentato nel week end dove si poteva ascoltare musica, cabaret e spettacolini erotici. Prendemmo un tavolo e notammo che intorno a noi c'erano per lo più coppie. Eravamo capitati nella serata dello strip e sul palco si esibivano bei ragazzi muscolosi con addosso solo uno slip con il corpo ricoperto di olio. A un certo punto i ragazzi scesero dal palco girando intorno ai tavoli portando con sè dei flaconi di panna spray. Fermandosi tavolo per tavolo invitavano le signore a ciucciargli il cazzo ricoperto di panna. Le donne divertite ed eccitate gustavano con piacere l'arnese dello stripper mentre i mariti guardavano con aria divertita. Asia la mia compagna seguiva quello show con un sorriso misto a imbarazzo fino a quando uno dei ragazzi si avvicinò a noi offrendole il suo pisellone ricoperto di panna. Notai che il cazzo era bello duro e soprattutto aveva una cappella enorme. Asia respinse il giovane e voltandosi verso di me disse: -ma che schifo! se lo saranno messo in bocca almeno cento donne! -vabbè cara!ma sopra c'è la panna, la saliva non la tocchi affatto! Mi guardò come per analizzare il mio viso e poi fece: -ma a te non da fastidio??!!! -ma no amore, è giusto un gioco per divertirsi, lo fanno tutte! Asia allora ... alzò la mano per chiamare il giovane il quale subito tornò da noi. Lei gli afferrò il cazzo e prima con una lunga leccata intorno alla cappella gli tolse via tutta la panna poi lentamente diede tre o quattro colpi facendosi entrare in bocca quella punta che doveva essere quasi cinque centimetri di diametro. Il giovane ritornò sul palco e io ed Asia restammo per un po' senza dirci nulla. Cercai di rompere quel silenzio dicendo: -beh allora non ti sei divertita!? Mi guardò con un'espressione distratta e fece: -oh si!ma mi ha un po' spaventato la dimensione, a momenti mi affogava! -dì la verità hai immaginato come dovrebbe essere bello scoparlo! Mi guardò con un sorriso ed aria provocatoria e disse: -beh, se ti è piaciuto che lo succhiassi credo che ti piacerebbe vedermi mentre lo scopo! Non risposi per niente e feci solo una grossa risata! I ragazzi ritornarono tra i tavoli reggendo questa volta una bottiglia di champagne con cui si bagnavano il cazzo prima di offrirlo alle signore. Asia richiamò l'attenzione dello stesso giovane lo tirò a sè e si portò fino in gola il suo cazzo poi mi disse: -caro fai un po' di spazio grazie Si sedette sul tavolo e si sfilò via il vestitino restando con le sue belle bocce nude e con gli slip. Le persone intorno guardavano allibiti e io ero invece pietrificato! Asia si versò sulle tette tutto lo champagne e tirò il ragazzo sul suo seno facendogli leccare tutto. Poi si sfilò gli slip e si portò la sua testa sulla fica. Era bellissimo vedere quel ...
«12»