1. La vicina e l'amante


    Data: 04/02/2017, Categorie: Voyeur, Autore: miki, Fonte: EroticiRacconti

    Vi racconto cari lettori una vicenda che ancora oggi nel ricordarla mi emoziona e mi eccita tantissimo che accadde qualche anno fa in piena estate. Avevo fatto amicizia con la mia nuova vicina cui ogni tanto dal mio balcone davo informazioni e consigli su come muoversi nella nostra zona visto che lei veniva da un paese un po' distante da dove vivo io. Era una tipa molto socievole, mora alta un metro e sessanta con occhi neri e un bel sorriso ammaliante. Era un po' in carne e aveva un bel seno taglia quarta. le faceva piacere scambiare qualche chiacchiera ogni tanto visto che stava sempre da sola poichè il marito per motivi di lavoro tornava a casa solo una volta a settimana. Col tempo iniziai ad avere qualche sospetto sulla signora dopo aver notato più di una volta la presenza di un uomo in casa sua e certamente non era il marito. Mi resi conto che quell'uomo si comportava in maniera sospetta, quasi furtiva ogni volta che si affacciava alla finestra per fumare; lo faceva tenendo le ante socchiuse e quando notava la mia presenza o di qualche altro condomino rientrava velocemente. Ebbi la chiara conferma un bel mattino quando stavo con la vicina chiacchierando sul balcone; all'improvviso le suonò il citofono e scusandosi andò a rispondere. Dopo circa cinque minuti la vidi tornare alla finestra per chiudere le tende ma, forse per distrazione, lasciò le ante aperte. Il mio balcone distava giusto un metro dalla sua finestra e potevo sentire tutto ciò che accadeva in camera. Bene! ...
    mentre me ne stavo tranquillo a fumare sentii dei gemiti: -ohhhh ohhhh ahhhh shhhh siiiiihhhhh!!!! Era la vicina che godeva!Il suo ansimare e la sua voce mi eccitarono tantissimo e accostai la mia sedia verso la sua finestra per sentire meglio! Mi si fece il cazzo durissimo nel sentire il suo respiro affannoso e voglioso e quello che diceva: -siiiii ohhhhhh amore sei un porco ohhhhhh...ti piace il mio culo vero ahhhh shhhh mhhh! Restai allibito dopo quella performance e la cosa bella fu quando la troia tornò fuori sul terrazzo e appena mi vide mi fece un sorrisetto malizioso dicendo: -ma che sbadata! ho chiuso le tende e ho lasciato la finestra aperta!!! ma dove ho la testa! Con tono ironico le risposi: -fa niente, siamo ad Agosto ed è meglio tenere fresche le camere con un po' di brezza! Un paio di giorni dopo successe la stessa cosa! Mentre chiacchieravamo bussarono alla sua porta ma questa volta non chiuse nè le finestre nè le tende. La vidi entrare nella sua camera insieme al famoso uomo e senza farsi problemi lo baciò con avidità togliendogli la camicia e i pantaloni. La troia guardò fuori verso di me e mi lanciò un sorriso da vera puttana dopodichè si inginocchiò e iniziò a succhiare avidamente il cazzo. Si spogliò esibendo al suo amante il seno grosso a forma di bombe con due capezzoli rosa dalle punte durissime e quando lui la stese sul letto lei lo fermò e portò una poltrona giusto vicino alla finestra in modo da poter essere guardata chiaramente. Fece sedere il suo ...
«12»