1. Il Tradimento

    16/06/2018: -"Questa, questa, questa... e..."-Livia aveva appena finito di rimettere a posto le bottiglie d'acqua che aveva riempito qualche minuto prima, quando chiudendo lo sportello del frigorifero avvertì due mani virili posarsi sulle sue spalle.-"Indovina chi è..."- disse con fare malizioso una voce altamente mascolina.Livia rabbrividì e fu in grado di riconoscerla all'istante. Era Fabrizio, il marito leggere racconto
    Categorie: Etero, Saffico, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  2. Prospettive accattivanti

    16/06/2018: Mi occorre almeno un anno per immaginarti vicino, con le tue mani, con le tue fantasie al telefono, alla fine un anno trascorre senza poterti guardare, senza poterti toccare. Un anno è quasi un’antinomia, un controsenso, una netta incongruenza per due amanti, eppure talvolta la vita ti costringe, t’impone presentandoti anche questo. Succede anche a te? Io ti rivedo nella mia città in una giornata leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  3. Libido: totale armonia

    16/06/2018: Quando 4 anni fa ci siamo sposati con mia moglie era tutto perfetto. Eravamo giovani, felici, tutto quello che si puo' desiderare. Purtroppo come spesso accade dopo il viaggio di nozze cambia tutto, in peggio. Cosi fu. Io ho iniziato a lavorare molto di piu, non avevo tempo praticamente per niente. Ho smesso di andare in palestra, vivevo per il lavoro. Mia moglie - Laura - ancora peggio: leggere racconto
    Categorie: Trans, Sensazioni, Orge, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  4. "Incontri di viaggio"

    14/06/2018: Il punto di ristoro dopo una mattina su questo pullman per turisti ci è finalmente davanti. Sono affamato e non vedo l'ora di assaporare questa cucina sudamericana delle coste oceaniche.Mi accorgo di essere seduto proprio nel tavolo vicino al tuo, mi colpisce il modo con cui sorseggi il vino bianco dal calice. Delicate ed avvolgenti, le tue labbra si accostano al cristallo in modo quasi leggere racconto
    Categorie: Etero, Dominazione, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  5. Non avrò altro uomo all'infuori di te

    14/06/2018: Le gocce d’acqua sul corpo rimbalzano veloci e secche. Il vetro è appannato e non si vede più nulla. Le gambe sono molli. Sente la sua pelle ammorbidita dal calore e dal sapone che più volte si passa addosso su ogni parte del corpo. Si sfiora tra le gambe, un brivido lungo la schiena. La mente corre lontana. All’altra sera con lui e a quell’aperitivo clandestino. Vietato. Rubato. E al secondo leggere racconto
    Categorie: Sensazioni, Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  6. Lost

    13/06/2018: Saranno state le 3 del pomeriggio, il sole a quell’ora riscaldava la sabbia gialla di quell’isola come il fuoco arde le braci di un camino. Seduto su un divano bianco osservavo le onde del mare spegnersi dolcemente. Indossavo una camicia bianca a mezze maniche, un jeans blu a metà tibia e un paio d’infradito. Pensavo al perché mi trovavo lì. Ero alla guida della mia auto mentre stavo andando al leggere racconto
    Categorie: Sensazioni, Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  7. Il trio perfetto!

    12/06/2018: Capitolo 1Anna era un imprenditrice di una nota ditta farmaceutica. 25 anni appena compiuti. Alta, capelli alle spalle, biondo scuro, lunghe gambe, una 5° di seno ed un culo scolpito dalla piscina. Uno degli sport che gli piaceva oltre al sesso. Anna amava il sesso. Era una donna a cui potevi levarle tutto ma non quello. Dopo una storia di 3 anni con un ragazzo finita male, si godeva la vita non leggere racconto
    Categorie: Etero, Trio, Orge, Saffico, Autoerotismo, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  8. In totale discrezionalità

    12/06/2018: “Allora, siete tutti d’accordo? Stasera si andrà alla Bussola” - esclamò Piero, il robusto e simpatico pistoiese che si era auto nominato proclamandosi in ultimo come boss della banda dei festaioli alloggiati all’hotel, mentre noi ribadivamo in coro che eravamo tutti d’accordo con la sua richiesta.“L’albergo è a quattro stelle, spero non vi faccia schifo, me lo auguro. Vi faccio altresì notare, leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  9. Pure morning

    12/06/2018: Guardami ancora così. So che sei assonnato, si vede che hai avuto una serata impegnativa. Strabuzza ancora gli occhi come quando mi hai vista il primo momento, il primo istante. Sento addosso i tuoi occhi, ma non sono il solito sguardo da maniaco a cui una bella ragazza si abitua a schivare fin dall'adolescenza. Chi sei? Credo uno studente come me, credo. Sei vestito bene, cosa quasi impossibile leggere racconto
    Categorie: Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  10. Dissolversi e sparire

    12/06/2018: Io sono da sa sola e ripenso intensamente a questa mattina, dal momento che avverto e che capto lucidamente i brividi lungo la schiena, insieme al caldo alla base della nuca che si diffonde veloce, sì, perché in un secondo un’infinità di pensieri s’affollano e si radunano, il dormiveglia si trasforma adagio, malgrado ciò non parte dalla mente.Questa mattina mi sono svegliata a partire dalla punta leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  11. Flusso di coscienza sotto il solleone

    11/06/2018: uoh un posto liberoche culovabbè che siamo in pieno agosto è già tanto se non sono l'unico coglione a prendere l'autobus a quest'oradel resto il lavoro è lavoro c'è voluto un sacco per trovarlo che forse non è il caso di lamentarsi certo chema dove cazzo sono gli auricolarivuoi vedere che li ho lasc ah no eccovai col best di capa che ci vuole propriochissà dove vanno questi altri disperatiquello leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Altro, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  12. Secchione! Genesi di un padrone - parte 04

    10/06/2018: “Devo ammetterlo Pamela, quando mi ha proposto Flanagan come tutor ero scettica...” la signorina Devon si aggiustò gli occhiali da lettura “...i suoi voti sono impeccabili, non si discute, ma è solo al secondo anno quindi, te lo dico molto onestamente, accettai pensando di assegnartene un altro un paio di settimane dopo...” continuò con l’aria un po’ colpevole. Pam le sorrise, aspettando, leggere racconto
    Categorie: Etero, Dominazione, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu