1. Adesso vi parlo di Sara

    09/04/2017: In molti me lo avete chiesto: chi è Sara? Sara è la mia amica del cuore, mia sorella, il mio alter ego, la mia coscienza e la mia follia. Siamo nate nello stesso mese, dello stesso anno, abitavamo nello stesso quartiere, abbiamo frequentato le stesse scuole (dall'asilo fino al liceo), abbiamo condiviso i gusti musicali, le mode, le vacanze, le amicizie.....e anche i ragazzi (ah ah ah). A forza di leggere racconto
    Categorie: Saffico, Autoerotismo, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  2. Il Sogno

    09/04/2017: Vi racconto un sogno che ho fatto la settimana scorsa, lo so che non è reale ma le sensazioni del sogno sono sensazioni reali. Al sogno ho dato il titolo: Affamata di sesso.Stavo andando in palestra e non so perché mi portavo diestro la bici, e poi mi sono trovato nella mia vecchia casa e c'era un donna bionda sull'armadio che assomiglia un po' a Fiammetta Cicogna e molto a quella tip a bionda di leggere racconto
    Categorie: Sensazioni, Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  3. Nelle sue mani - 2

    08/04/2017: Mi trascino fino in camera mia. Sto malissimo. Ho la nausea per quello che ho fatto, anzi per quello che mi ha costretto a fare quel bastardo di mio cugino.M’infilo sotto la doccia sperando di togliermi di dosso il suo odore acre. Mi fa male la gola e ho la bocca impastata del succo dei suoi coglioni. Cristo, non sono neanche sicuro che una puttana di mestiere permetta ai suoi clienti di sborrarle leggere racconto
    Categorie: Etero, Dominazione, Gay / Bisex, Sensazioni, Altro, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  4. Compagno d'avventura

    07/04/2017: E’ lui, è precisamente il vento che mi fa ragionare facendomi riflettere, nel tempo in cui affacciata alla finestra mi lascio concedere e investire deliziosamente dal suo soffio. Io sono pazza, là di fuori ci sono appena due gradi e quasi si gela, però non rientro, perché mi piace questo silenzio che m’avvolge circondandomi assieme alla brezza leggera che mi scombina i capelli, perché li fa leggere racconto
    Categorie: Autoerotismo, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  5. LETTERE DAL LAGO DI BLED

    07/04/2017: Bled, 4 novembre 1874.Mio caro Victor,Queste mie righe, colme di devozione, sono per voi e desidero accompagnarle con la dichiarazione sincera dell'eterno affetto che nutro nei vostri confronti.Giunsi in prossimità di Bled a bordo di una modesta vettura di piazza, quasi un fiacre, che una pariglia di cavalli bianchi, dagli occhi serrati da paraocchi neri, condusse faticosamente lungo la salita leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  6. Nelle sue mani - 1

    04/04/2017: “Cosa le serve, Righini?” ascolto il corpulento muratore dal pesante accento bergamasco farmi la lista delle cose che gli occorrono con un solo pensiero in mente:“Cazzo, non la tengo più!” quello che venti minuti fa era un bisogno abbastanza urgente di fare pipì, ora è da scoppio di vescica. Purtroppo, però non posso allontanarmi dalla cassa, sono l’unico oggi, visto che Piero, il collega, è leggere racconto
    Categorie: Sensazioni, Dominazione, Autoerotismo, Gay / Bisex, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  7. sottomesso

    04/04/2017: Sono inginocchiato, ho la fronte poggiata per terra e aspetto con ansia e terrore la punizione... Nudo, tremante cercando di capire se ho sbagliato qualcosa o se è Desiderio della Padrona punirmi per il Suo Piacere...Il collare mi ricorda quello che sono, un cane a i Suoi Ordini...Ho provato a "ribellarmi" ma lo specchio ogni giorno mi mostra i segni sulla carne, aspetto senza nessuna speranza di leggere racconto
    Categorie: Dominazione, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  8. Al Club....

    03/04/2017: La vita certe volte ti porta davvero delle situazioni strane. Quella sera avevi pianto a dirotto, cosciente del fatto che avevi investito tanti anni della tua vita inutilmente, a seguire una storia impossibile fin dall’inizio che solo quella cecità che dona l’amore ti aveva reso realizzabile. Era finita però, e per l’ennesima volta ti sentivi usata, trattata come uno straccio, senza dignità leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  9. Intrusa

    03/04/2017: Sto aspettando Masha nella hall del lussuoso albergo dove mi ha detto di alloggiare e guardo fuori dalla grande vetrata; la luce del giorno si affievolisce sempre di più. Mi giro quando sento aprirsi le porte dell’ascensore e la vedo uscire. Non la ricordavo proprio così bella. Ma è cambiata lei, non i miei ricordi. Sono passati molti anni da quando ci siamo conosciuti.Masha è danese ma ha origini leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  10. La voglia che cresce

    02/04/2017: Sono molto probabilmente le coperte morbide e carezzevoli della pensione in riva al lago, che m’avvolgono custodendomi e salvaguardandomi in un piacevole abbraccio, perché a dire il vero io mi ero impegnata e persino ripromessa d’alzarmi presto, in realtà faccio fatica persino a tirar fuori la testa. Fuori accenna a nevicare, intanto che inizio a sentire i primi rombi delle motociclette, poiché il leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  11. Sogni a righe.La scoperta della bisessualità.Episodio 1

    02/04/2017: Ore 7.00...Il protocollo normale per Carlo,18 anni,sarebbe stato quello di svegliarsi,respirare l'aria rarefatta della stanza,infilarsi alla svelta i primi indumenti puliti,mangiare svogliatamente la colazione preparata,anch'essa svogliatamente,dal genitore,scendere in strada e dirigersi verso la scuola. Ma non quella mattina.Quella mattina,a differenza delle altre giornate,Carlo sapeva che leggere racconto
    Categorie: Gay / Bisex, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu
  12. Un evento imprevedibile

    01/04/2017: Io apro la porta, la camera al presente è avvolta dall’oscurità, però sul momento non distinguo nulla. Avanzo lungo il muro tastandolo con la mano alla ricerca dell’interruttore, malgrado ciò inutilmente e infine sento la sua voce: dai vieni. Una mano afferra la mia, mi conduce nella stanza, mi fa sedere su d’un sedile basso dal ripiano solido dove m’accorgo che è di legno. Adesso gli occhi si leggere racconto
    Categorie: Etero, Sensazioni, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

«12...777879...115»